Manifestazione a Roma, Rastrelli e Caldoro all’attacco di De Luca

0
405

“Le illazioni, volgari ed ignobili, del Presidente De Luca nei confronti di Giorgia Meloni hanno oltrepassato ogni limite di decenza”. Lo afferma il senatore di Fratelli d’Italia Sergio Rastrelli, per il quale “De Luca si palesa sotto il profilo istituzionale un fallito; sotto il profilo politico, un disperato alla deriva; sotto il profilo personale, un uomo piccolo piccolo, un piccolo provinciale rancoroso”. “Uscirà presto di scena, nel disprezzo generale”, conclude Rastrelli.

Per Stefano Caldoro, capo dell’opposizione in Consiglio regionale della Campania, “c’è chi lavora per l’interesse dei cittadini e chi straparla e perde tempo.
“Oggi il Governo, con la Calabria, una grande Regione del Sud, firma un importante accordo. Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, con il ministro Fitto e il Presidente Occhiuto, firmano atti concreti per le imprese ed i cittadini. Nelle stesse ore – sottolinea  Caldoro – dal presidente della Regione Campania sono solo offese e provocazioni”.
“Uno squadrismo sterile ed isterico che ha l’effetto di isolare la più grande Regione del Mezzogiorno dalla filiera istituzionale. L’unico risultato – conclude Caldoro – sarà il grave danno a cittadini e imprese del territorio che subiscono un Presidente ed un governo regionale tanto irresponsabile quanto inefficiente che in questi anni non ha speso, e ha sprecato, risorse avute dall’Europa e dal Governo nazionale”.
Confapi: “No a proteste infruttuose, serve dialogo”

“Non bisogna personalizzare lo scontro e non bisogna cedere alla strada facile dell’insulto e della contrapposizione frontale. C’è da tutelare la Campania e tutto il Mezzogiorno, anzitutto”.
A dirlo è Raffaele Marrone, presidente di Confapi Napoli e responsabile nazionale Zes.
“La manifestazione di Roma doveva avere un unico obiettivo: sollevare una giusta rimostranza politica sui ritardi nell’erogazione dei fondi sviluppo e coesione destinati alla nostra regione. Non altro. Protestare è giusto ma bisogna farlo sempre con l’obiettivo di raggiungere un risultato. Rompere ogni ponte di dialogo non è mai una soluzione. In questa chiave apprezziamo lo stile e la capacità del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, che ha avviato una fruttuosa collaborazione istituzionale col Governo centrale col solo obiettivo di attrarre finanziamenti e investimenti per rendere più bella e funzionale la nostra città”.