Maraia (M5S): “Aiutiamoci, raccolta fondi per l’ospedale di Ariano Irpino”

0
612
Si trasmette il comunicato dell’on. Maraia (M5S) su una raccolta fondi per l’acquisto di materiale da donare all’ospedale di Ariano Irpino (AV).
Questa mattina ho lanciato una raccolta fondi per l’acquisto da donare all’ospedale di Ariano. L’intenzione è quella di acquistare mascherine, camici e altri dispositivi di sicurezza per i lavoratori dell’ospedale. In base alla cifra raccolta, inoltre, verrà valutato l’acquisto di un ventilatore polmonare. Unitamente all’attrezzatura, l’artista Vito Ferrante donerà “Rinascita”, una sua opera che rappresenta l’augurio perché la nostra città possa presto superare questa situazione di difficoltà e rinascere.

Questa azione si va a sommare alle tante azioni che in queste settimane si stanno succedendo per dare sostegno ai lavoratori e alla popolazione. Mi sono personalmente impegnato nell’acquisto di mascherine e dispositivi di protezione, ma tutta la popolazione sta dimostrando un grandissimo cuore e una grande voglia di aiutare la nostra comunità ad uscire da questa situazione difficile.

Dall’inizio dell’emergenza, diversi imprenditori si sono impegnati donando una decina di ventilatori polmonari all’ASL, la Curia e varie associazioni, tra le quali l’associazione Panacea, stanno acquistando tamponi e tanti cittadini si stanno impegnando per aiutare le persona in difficoltà con raccolte di alimenti, consegna a domicilio di viveri e medicinali, garantendo un supporto anche psicologico alle persone in isolamento. Voglio esprimere la mia gratitudine e il mio personale ringraziamento a tutti coloro che stanno impiegando una parte del proprio tempo e dei propri averi per sostenere la propria comunità.

Alle azioni della cittadinanza si aggiungono le azioni messe in atto dalle istituzioni.

I servizi sociali del Comune hanno avviato la distribuzione dei pacchi alimentari grazie ai 160.000€ messi a disposizione dal Governo. Si tratta di un importante sostegno ai nostri concittadini in difficoltà, ma spero anche che alcune procedure farraginose possano essere snellite vista la situazione di disagio che la popolazione sta vivendo.

È notizia di oggi, inoltre, l’arrivo di altri 4 infermieri all’ospedale di Ariano dopo i 13 arrivati due giorni fa. Si tratta di un’importante supporto al personale che ha dovuto lavorare per oltre un mese in condizioni di difficoltà a causa della positività di alcuni operatori. Lavoratori che sono stati costretti a farsi carico di turni massacranti, senza nemmeno avere la possibilità di essere sottoposti a tampone e in condizioni che non garantivano la propria salute. Ho chiesto con grande insistenza un rafforzamento dell’organico sia all’ASL sia alla Protezione Civile, oggi possiamo finalmente dire che siamo sulla strada giusta.

Mi auguro che l’ASL continui a potenziare l’ospedale di Ariano, accogliendo anche la mia proposta di creare un percorso dedicato ai malati COVID, in modo da assicurare la massima sicurezza per pazienti e lavoratori.

Con l’aiuto del personale in arrivo, inoltre, è necessario procedere al più presto alla riapertura di tutti i reparti dell’ospedale. La popolazione non si ammala solo di COVID, bisogna garantire il diritto alla salute di tutti i cittadini.

Mi sto personalmente impegnando a recuperare qualche migliaio di mascherine da distribuire alla popolazione quando potremo finalmente riprendere una vita normale.

La raccolta fondi lanciata questa mattina rappresenta solo un ulteriore tassello di questa grande azione collettiva. Riprendendo il titolo dell’opera che Vito Ferrante donerà all’ospedale insieme al materiale che saremo riusciti ad acquistare, questo deve rappresentare un momento di Rinascita, anche economica, della nostra città. Se ognuno fa la sua parte, insieme ne usciremo più forti e più uniti.