Matilde Serao e lo “Sterminator Vesevo”, il confronto ad Ottaviano

0
612

L’eruzione del Vesuvio raccontata dalla giornalista e scrittrice Matilde Serao. E’ il volume “Sterminator Vesevo”, riproposto in una nuova edizione pubblicata dalla casa editrice “Il Quaderno Edizioni”, un’associazione socio culturale nata nel 2011 formata da giovani con l’obiettivo di diffondere la cultura del Meridione nel mondo. La prefazione è curata da Agostino Casillo (presidente Parco Nazionale del Vesuvio). Matilde Serao, che scelse di partire dai versi leopardiani della Ginestra, fu fortemente colpita dal fenomeno vulcanico del 1906, tanto da trascrivere la cronaca dell’eruzione per Il giorno .E’ la cronaca dei 17 giorni, tanto lunga fu la durata del fenomeno, che sconvolsero con le colate di lava e le piogge di ceneri molti paesi intorno al vulcano, provocando centinaia di morti e portando la paura fino a Napoli.
Il volume sarà presentato il 13 febbraio al Circolo Principe d’Ottajano ad Ottaviano. A condurre l’intera manifestazione Christina Maria Ambrosio (presidente della Fidapa sez. di Ottaviano) che interpreteranno alcune delle pagine più intense e struggenti del testo. A confrontarsi sul volume Filomena Carrella (giornalista e scrittrice), Nicola Prisco (notaio), Sergio D’Alessio (Il Quaderno edizioni) e lo stesso Agostino Casillo (presidente Parco del Vesuvio).