Maxi sequestro ad Atripalda, prodotti senza certificazione e di dubbia provenienza

0
660

ATRIPALDA – Maxi sequestro di giocattoli da spiaggia destinati ai bambini, prodotti elettrici per la cura della persona, overboard e materiale elettrico di vario genere. Nessun certificato di garanzia, nessuna etichetta sulla provenienza. Centinaia di migliaia di prodotti sono stati sottoposti a sequestro dalla Guardia di Finanza di Avellino nell’ultima operazione effettuata per tutelare la salute dei cittadini irpini. Le Fiamme Gialle agli ordini del capitano Vincenzo Salvati hanno denominato l’operazione «Safe Summer», proprio perché tutti i prodotti erano destinati ad essere posti in commercio per le vacanze estive.

Ad agire sono stati i militari della Compagnia di Avellino che hanno inferto un ulteriore decisivo colpo alla vendita di merce proveniente dalla Cina e non aderente alla normativa nazionale in materia di sicurezza prodotti. l controllo ha interessato uno dei maggiori negozi di articoli perla casa ad Atripalda ed ha portato al rinvenimento di 473.097 articoli di vario genere esposti sugli scaffali e pronti per essere venduti ai clienti. Stessa pericolosita’ e’ rappresentata dagli articoli elettrici destinati alla cura della persona, tra cui piastre per capelli e depilatori, che avrebbero potuto causare danni ai capelli e alla cute degli utilizzatori, in quanto non in linea con la normativa di settore, il cui rispetto e’ garanzia di tutela per l’acquirente. L’attivita’ eseguita e’ stata estesa anche al controllo del rispetto della normativa in materia di lavoro. Anche sotto questo aspetto sono state riscontrate delle irregolarita’ in quanto sono stati individuati due lavoratori completamente in nero sui sette trovati intenti a prestare la propria opera all’interno del negozio. Sanzioni per le varie contestazioni per circa 58 mila euro, quelle comminate da parte dei militari delle Fiamme Gialle al titolare del negozio di prodotti cinesi.