Maxi truffa a Solofra, fissati gli interrogatori per i cinque indagati

0
539

Maxi frode fiscale da 45milioni di euro: fissati gli interrogatori per due dei cinque indagati, accusati di riciclaggio, truffa e fatture inesistenti, finiti in carcere.

Il 2 aprile compariranno davanti al giudice per le indagini preliminari, Giulio Argenio, E. S. difeso dall’avvocato Raffaele Tecce e A. R. assistito dall’avvocato Ennio Napolillo.
Gli altri tre indagati, A. O. difeso dall’avvocato Tecce, D. C. difeso dall’avvocato Ennio Napolillo e D. A. nei confronti dei quali è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari compariranno il 5 aprile davanti al gip. I cinque potranno chiarire la loro posizione, qualora decideranno di rispondere alle domane del gip, in merito alle gravi accuse contestate dalla procura di Avellino.

Gli altri tre indagati, A. O. difeso dall’avvocato Tecce, D. C. difeso dall’avvocato Ennio Napolillo e D. A. nei confronti dei quali è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari compariranno il 5 aprile davanti al gip. I cinque potranno chiarire la loro posizione, qualora decideranno di rispondere alle domane del gip, in merito alle gravi accuse mosse dalla procura di Avellino.