Meditavano furti: allontanati dai Carabinieri tre pregiudicati

0
562

 

È andata male a tre pregiudicati che, controllati dai Carabinieri di Montemarano (AV), sono stati allontanati con foglio di via obbligatorio.
Il servizio straordinario di controllo del territorio era stato minuziosamente predisposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino per contrare il fenomeno dei furti in abitazione.
Alcuni anziani, ricordando anche quanto letto sulla locandina realizzata dall’Arma e vista affissa in paese per contrastare le truffe, non esitavano quindi a richiedere l’intervento dei Carabinieri alla Centrale Operativa di Montella, segnalando una macchina con due persone a bordo girovagava nei pressi tante delle masserie isolate e disseminate nelle compagne di Montemarano.
Immediatamente i Carabinieri della Compagnia di Montella, avuta la notizia, davano attuazione ad un articolato e consolidato dispositivo per intercettare i “sospetti” che, con molta probabilità, stavano per mettere a segno furti in abitazione o truffare qualche anziano.
L’approfondita conoscenza del territorio e delle realtà locali, tuttavia, permetteva ai militari della Stazione di Montemarano (AV) di fermare la macchina segnalata controllando le due persone segnalate, un 36enne ed un 25enne, provenienti dall’hinterland napoletano.
A carico delle persone fermate, condotte in caserma, si accertava che a carico di ciascuna figuravano numerosi precedenti penali, principalmente per reati contro il patrimonio.
I due napoletani, essendo stati controllati nei pressi di obiettivi sensibili, venivano sottoposti a perquisizione che dava esito negativo ma, non avendo fornito alcuna giustificazione circa la loro presenza in quel centro, venivano allontanati con foglio di via obbligatorio.
Allontanata anche una giovane rumena, senza fissa dimora, che elemosinava nel centro abitato di Nusco. Anche in questo caso, presupponendo che stava effettuando dei sopralluoghi per futuri furti, alcuni cittadini segnalavano la sua presenza e controllata dai Carabinieri della locale Stazione, veniva proposta per l’adozione del Foglio di Via Obbligatorio.