Mercogliano, il caso dei seggi elettorali e il Consiglio saltato: opposizione all’attacco

Marinelli e Ferraro, di Mercogliano Futura: hanno fatto mancare il numero legale, la terza volta della maggioranza D'Alessio

0
700

«Negli ultimi tre mesi la maggioranza D’Alessio ha disertato l’aula consiliare per ben tre volte, palesando scarso senso di responsabilità e paura del confronto democratico. L’ultimo episodio si è verificato martedì 26 marzo quando, pur di sottrarsi alla discussione sulla mancanza di seggi elettorali idonei per il quartiere di Torrette, hanno fatto mancare il numero legale».

Duro attacco dei consiglieri comunali Carmine Marinelli e Pasquale Ferraro, del gruppo Mercogliano Futura, che incalzano: «Oramai siamo ad una deriva politica ed amministrativa, alla risoluzione dei problemi si antepone l’ansia per la tornata amministrativa che vede il sindaco in una condizione di progressivo isolamento, con molte defezioni dei consiglieri comunali uscenti. L’amministrazione D’Alessio termina la consiliatura nella più totale approssimazione e confusione, evidenziando una profonda inadeguatezza a svolgere il mandato ricevuto dai cittadini. Agli elettori mercoglianesi spetta il sigillo finale a questi cinque anni fallimentari, mandando a casa il responsabile principale di questo disastro amministrativo prima che politico: Vittorio D’Alessio».