Monteforte Irpino e Quindici commissariati, Gubitosa (M5S): ogni cittadino deve fare la sua parte, la comunità reagisca

Le parole del deputato irpino, vicepresidente del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Antimafia: "La provincia di Avellino non è immune"

0
418

Sul commissariamento dei Comuni di Monteforte Irpino e Quindici registriamo l’intervento dell’onorevole Michele Gubitosa, deputato irpino, vicepresidente del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Antimafia: “La provincia Avellino non è immune, la comunità reagisca”.

I due Comuni irpini son stati infatti sciolti per il sospetto di infiltrazioni criminali nel tessuto amministrativo: “Sono particolarmente preoccupato e amareggiato dalle notizie arrivate ieri sera a proposito dello scioglimento per mafia di due consigli comunali della provincia di Avellino, Quindici e Monteforte Irpino. Una decisione che è il frutto della relazione firmata dal prefetto Paola Spena e della sua inchiesta avviata sui due Comuni per verificare condizionamenti da parte della criminalità organizzata”.

“Si tratta di un segnale estremamente grave e angosciante, che testimonia come sia ingenuo pensare di poter essere immuni alle dinamiche mafiose, di rappresentare un’oasi felice. La comunità irpina deve reagire e ribellarsi al giogo della criminalità organizzata, che è penetrata nel nostro tessuto sociale e lo sta avvelenando dall’interno. Ogni cittadino irpino deve fare la propria parte, nessuno escluso, e la politica deve condannare queste infiltrazioni, prendendo le distanze dagli amministratori che hanno permesso questa deriva. Noi saremo al fianco della comunità nel cammino verso la riaffermazione della legalità”.