Montefredane, la protesta degli operai

0
685
Montefredane- Venti operai protestano nel cantiere chiuso dopo l’emergenza Covid, rischiando anche una sanzione, visto che hanno violato il divieto di assembramento. Una protesta clamorosa, anche perché arriva in un momento in cui sono sanzionati gli scioperi per un profilo sanitario, quella che i circa venti operai hanno messo in campo ieri mattina, sollecitando il pagamento delle spettanze e la cassa integrazione. Tutto è avvenuto a  Montefredane, dove una trentina di operai di una società che si occupa della manutenzione della rete stradale regionale e provinciale, tutti provenienti dal napoletano, hanno manifestato  perché dal 18 marzo sono state sospese le attività e i 150 operai collocati in cassa integrazione.
Gli stessi hanno chiesto infatti il pagamento delle spettanze e l’anticipo della cassa integrazione. Sul posto Carabinieri della Compagnia di Avellino e la Polizia.