Montella: perquisizioni, patenti ritirate e denunce

0
440

La Compagnia Carabinieri di Montella, su disposizione del Comando Provinciale di Avellino, negli ultimi giorni, ha intensificato ulteriormente i controlli del territorio di competenza per garantire sicurezza e rispetto della legalità.
Il servizio, eseguito con l’impiego di numerosi uomini e mezzi, ha riguardato, oltre al contrasto dei furti, anche la sicurezza stradale, sia sulle principali arterie che nei centri abitati, con la predisposizione di posti di controllo e di blocco sulle principali vie di comunicazione (Vecchia Ofantina, Ofantina bis e Fondo Valle Sele).
Svariate le contravvenzioni rilevate per i comportamenti non corretti degli utenti della strada. A conclusione del servizio:
–      due persone sono state deferite in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino;
–      due assuntori di stupefacenti sono stati segnalati alla Prefettura di Avellino;
–      quattro pregiudicati sono stati allontanati con Foglio di Via Obbligatorio.
In particolare, i Carabinieri della Stazione di Montella hanno denunciato un 60enne del posto che, titolare di un B&B, aveva omesso di effettuare la comunicazione (telematica) all’autorità di P.S. dei nominati degli alloggiati ed, in particolare, di due clienti (un 30enne ed una 50enne) provenienti dall’hinterland napoletano che, controllati poco distanti dalla struttura ricettiva in atteggiamento sospetto, alla luce dei numerosi procedenti penali e di polizia a loro carico, sono stati allontanati con Foglio di Via Obbligatorio.
I Carabinieri di Torella dei Lombardi, nel corso di un posto di controllo, hanno proceduto al controllo di due ventenni in evidente stato di agitazione ed alterazione; l’immediata perquisizione veicolare e personale permetteva di rinvenire e sequestrare uno spinello già confezionato ed un grammo di cocaina, motivo per cui venivano segnalati quali “assuntori” alla Prefettura di Avellino. Inoltre, avendo motivo di ritenere che il conducente potesse avere fatto uso di sostanze stupefacenti, veniva invitato a sottoporsi ai previsti accertamenti che permettevano di accertare che aveva fatto uso di cannabinoidi. Per quest’ultimo, oltre alla denuncia in stato di libertà, si procedeva al ritiro della patente di guida per l’inoltro alla Prefettura di Avellino, che determinerà un periodo di sospensione.
Anche questi ultimi, essendo provenienti/residenti in provincia di Brescia, non avendo fornito alcuna giustificazione circa la loro presenza in quel centro, sono stati allontanati con Foglio di Via Obbligatorio.
Infine a Montella, un giovane originario del Gambia, controllato dai Carabinieri della locale Stazione, risultava essere clandestino poiché in possesso di permesso di soggiorno scaduto da oltre 60 giorno e mai rinnovato. Per tale motivo gli veniva notificato il decreto di espulsione ed il relativo ordine di lasciare il territorio nazionale.