Montoro, alle fiamme l’automobile di un avvocato. Ancora l’ombra del racket

0
652

MONTORO – Incediata la Jeep di un noto avvocato del Comune irpino, ancora una volta sembra profilarsi l’ombra del racket. Su questa scia si stanno muovendo le indagini dei militari della Compagnia dei Carabinieri di Baiano dopo il raid incendiario avvenuto la scorsa notte ai danni della professionista montorese Rosaria Vietri, nella frazione Piazza di Pandola nella cittadina della Valle dell’Irno.

L’episodio è accaduto intorno alle 3:00 del mattino, del 14 giugno, in Via Puzzone, i malviventi avrebbero raggiunto il cortile dell’abitazione dove vive la professionista montorese e puntato direttamente alla Jeep Renegade che era parcheggiata all’esterno dell’abitazione. Le fiamme hanno completamente carbonizzato la vettura in pochi minuti. Sul posto sono giunti sia i caschi rossi del Comando Provinciale di Avellino che i militari della Compagnia dei Carabinieri di Baiano. Anche se non è stato rinvenuto nessun segno evidente di innesco, almeno dalle prime indiscrezioni, gli investigatori coordinati dalla Procura della Repubblica di Avellino puntano le indagini su un atto doloso.

Nella stessa mattinata di ieri i carabinieri agli ordini del comandante Gianluca Candura hanno anche ascoltato la stessa vittima del raid incendiario. Ovviamente c’è il massimo riservo su quanto è stato finora accertato. Nessuna dichiarazione anche da parte della vittima del raid. Tanta la solidarietà ricevuta dalla professionista montorese. La vettura è stata sottoposta a sequestro per gli esami necessari da parte del personale dell’Arma. Intanto si cercano anche possibili tracce degli autori del raid. Come al solito in queste vicende, i militari stanno verificando la presenza in zona di telecamere private o pubbliche che possano dare una traccia degli autori. E c’è quello che per ora è solo un terribile sospetto ed anche una strana coincidenza. Il rogo alla vettura della scorsa notte potrebbe avere un collegamento con un incendio doloso avvenuto solo qualche giorno fa, per la precisione nella notte tra giovedì e venerdì, quando notte ha interessato due autovetture parcheggiate su una pubblica via di Montoro.Le fiamme hanno distrutto una Volkswagen Polo e si sono propagate su una Fiat Punto parcheggiata nelle vicinanze.Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Baiano ed i Vigili del Fuoco, che hanno provveduto rispettivamente ad acquisire elementi utili per le indagini ed a spegnere le fiamme. La vittima dell’incendio dell’al – tro giorno era infatti un’assisti – ta della professionista finita nel mirino ieri notte. Per questo tra le ipotesi più accreditate c’è proprio quella di una vendetta consumata nei confronti della Vietri da parte di persone allo stato ignote. Nella mattinata di ieri sulla vicenda è intervenuto anche il primo cittadino di Montoro, Mario Bianchino, che ha definito «inquietante» quanto avvenuto ai danni della professionista.