Montoro Democratica: defezioni oggi in Consiglio, maggioranza senza numeri

Il gruppo di opposizione. se la maggioranza vuole gettare la spugna lo faccia senza infingimenti, alla luce del sole

0
373

«Il Gruppo consiliare Montoro Democratica ritiene utile e necessario per la Comunità montorese che la situazione relativa all’ attività del Consiglio comunale sia sempre compresa nella sua nitidezza e riportata nella massima obiettività politica».

Continua il dibattito verso il voto a Montoro, e il gruppo consiliare richiama l’attenzione su una serie di aspetti che stanno segnando questa difficile e complicata fase di preparazione delle liste elettorali. Partendo dalla stretta attualità, ovvero gli elementi emersi durante il Consiglio comunale riunito oggi.

L’analisi del gruppo di opposizione alla maggioranza del sindaco Girolamo Giaquinto va avanti:«L’attuale maggioranza che regge le sorti del governo locale perde pezzi e non regge ai principali compiti assegnatagli. Ormai è questo l’interrogativo che circola non solo negli ambienti della politica locale ma in tutta la Comunità. Il gruppo di opposizione di Montoro Democratica ha dimostrato ancora una volta che non è possibile fare giochetti o lanciare segnali a libera interpretazione. In politica la chiarezza è un dovere e se le condizioni fondamentali per il funzionamento degli organi comunali difettano o vengono meno, bisogna prenderne atto e sgombrare il campo».

In particolare, «nella seduta odierna, 12 marzo, la maggioranza che governa il Comune non aveva i numeri per tenere il Consiglio. Non può presentarsi in Consiglio comunale con otto presenze di cui altre due dissidenti dichiarati. Solamente sei consiglieri presenti rappresentano il numero per affermare che non c’ è il quorum funzionale per votare sugli argomenti all’ ordine del giorno. Basta questo per comprendere che la maggioranza non esiste e non è la prima volta che succede. Ciò che avverrà domani è altra storia. Oggi constatiamo che le defezioni sono abbastanza consistenti per parlare di palese crisi politica. Peraltro, all’ odg del Consiglio comunale c’era anche il bilancio di previsione 2024 ed il pluriennale ed è a tutti noto che di questo passo si va verso lo scioglimento del Consiglio comunale. Fatto estremamente grave perché le crisi politiche vanno spiegate e chi è portatore della volontà popolare deve sempre onorare il senso profondo del mandato popolare ricevuto e spiegare pubblicamente nella sede competente e più qualificata, che è il Consiglio comunale, cosa stia succedendo; chiarire il perché di certe defezioni che non sono nuove per questo Consiglio comunale».

Il gruppo di opposizione Montoro Democratica «con il senso di responsabilità sempre manifestato ha preliminarmente rappresentato alla presidenza questa carenza per il funzionamento del consiglio e benché ci sia stata una sospensione dei lavori in tempi ragionevoli non si sono realizzate le condizioni per procedere. Se in questo scorcio brevissimo di mandato elettorale la maggioranza vuole gettare la spugna lo faccia senza infingimenti, alla luce del sole, nella massima chiarezza ed in un rapporto corretto con la Comunità.
Noi continueremo con grande senso di responsabilità ad assolvere al nostro ruolo ed esercitare le funzioni assegnateci dal corpo elettorale, evidenziando sempre i fatti della vita comunale nella massima chiarezza perché nulla sfugga all’ attenzione della Comunità».