Morto sul lavoro a Pratola Serra, Marino (UGL): “Sicurezza sul lavoro emergenza nazionale, rafforzare la prevenzione”

0
722

“Continua la tragica conta dei morti sul lavoro. Oggi ad Avellino un operaio ha perso la vita nell’area dello stabilimento Stellantis dopo essere rimasto schiacciato da un macchinario. Un fatto gravissimo e inaccettabile che lascia sgomenti. L’UGL esprime il cordoglio ai parenti della vittima e chiede che vengano chiarite le cause di questo ennesimo dramma sul lavoro. La strage quotidiana sui posti di lavoro è intollerabile per un Paese civile e avanzato. È fondamentale implementare l’organico degli organi di controllo, potenziare il coordinamento delle Banche Dati (INPS, INAIL, ISTAT, Ministero del Lavoro, Ministero della Salute) e costituire un’Agenzia Nazionale unica preposta alla Vigilanza, Controllo, e alle attività Ispettive. È necessario, inoltre, investire nella formazione per favorire una cultura della sicurezza a partire dalle scuole secondarie. La sicurezza dei lavoratori deve diventare la priorità dell’agenda politica nazionale. È fondamentale, pertanto, proseguire il confronto avviato fra Ministero del Lavoro e parti sociali per rafforzare le misure di prevenzione a tutela dei lavoratori”. Lo hanno dichiarato in una nota congiunta il Segretario Provinciale UGL di Avellino Costantinos Vassiliadis e il Segretario  Regionale UGL Campania, Luigi Marino, in merito all’incidente sul lavoro in cui ha perso la vita un operaio, rimasto schiacciato da un macchinario nell’area dello stabilimento Stellantis, ad Avellino.