Movida violenta, centro storico di Napoli nella lente dei controlli dei Carabinieri

0
276

Il centro storico di Napoli nella lente dei controlli dei carabinieri che hanno presidiato le strade e i locali della movida.
Durante la notte i militari della compagnia Napoli centro hanno denunciato un 27enne napoletano trovato in possesso di un’arma abbastanza insolita date le circostanze, una piccola cesoia, che è stata sequestrata.
A un diciassettenne afragolese è stato invece sequestrato il coltello a serramanico che il minorenne portava con sè: con i carabinieri si è giustificato dicendo che l’arma gli serviva per difesa personale.
Durante i controlli sono stati anche segnalati alla Prefettura nove ragazzini trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti tra cocaina, hashish e marijuana.
La titolare di una pizzeria a via Concordia che è stata denunciata: i carabinieri, insieme all’Asl, hanno trovato nel locale cinque lavoratori in nero, di cui uno irregolare sul territorio nazionale.

Contestate violazioni amministrative per un importo di 25mila euro e sequestrati 40 chili di alimenti non tracciabili.
Controlli a tappeto anche per quanto riguarda il rispetto del codice della strada: all’alba erano 53 le sanzioni e di queste 28 per mancato uso del casco protettivo e 6 per la circolazione sull’area pedonale di piazza Dante.