Napoli-Juve: Insigne sfida CR7

0
560

La Serie A è ormai entrata nel vivo. Il girone d’andata è alle spalle e le big non possono più permettersi di perdere punti per strada se vogliono rispettare le loro ambizioni. Uno dei prossimi incontri di cartello vedrà di fronte il Napoli e la Juventus, due formazioni caratterizzate da un’accesa rivalità, acuitasi soprattutto nell’ultimo decennio. Gli azzurri hanno superato più volte i bianconeri tra Coppa Italia e Supercoppa Italiana, soffiando così qualche trofeo alla plurititolata “Vecchia Signora”, sempre sul pezzo in campionato. Per i tifosi partenopei battere la Juventus ha anche un significato sociale. Per questo si affidano soprattutto al loro capitano, che ha del sangue napoletano nelle vene: Lorenzo Insigne.

Gli azzurri devono tornare in Champions League e per riuscirci devono concretizzare di più le tante occasioni che creano. Questo è stato principalmente il cruccio di Gennaro Gattuso nella prima metà della stagione. Di certo, la Juventus di quest’anno è tutt’altro che perfetta, pur avendo incassato pochi goal. I bianconeri dovranno sudare parecchio se vorranno mettere le mani sul decimo scudetto consecutivo. Andrea Pirlo è alla prima esperienza da allenatore e rischia di bruciare subito la sua nuova carriera. Sono dunque molteplici i temi che interesseranno il match tra Napoli e Juventus.

I bianconeri hanno in Cristiano Ronaldo il loro leader. Gli altri reparti hanno lasciato intravedere più di una pecca in questi mesi, ma in avanti è tutto a posto quando c’è il portoghese. Come se non bastasse, Alvaro Morata ha superato le aspettative nella sua seconda vita a Torino, sostituendo al meglio anche lo stesso CR7 in alcuni frangenti. Insigne e Ronaldo hanno due ruoli diversi, ma la loro sarà comunque una sfida nella sfida. Il numero 24 del Napoli è senza ombra di dubbio l’elemento più talentuoso e fantasioso della rosa azzurra, mentre Cristiano è un top player indiscusso. Insomma, parliamo di due giocatori che sanno far divertire il pubblico.

Un anno fa, al San Paolo, fu proprio Lorenzo Insigne a regalare una gioia ai suoi tifosi. I padroni di casa andarono in vantaggio con Zielinski nel primo tempo e il capitano siglò il raddoppio all’86’. Inutile la rete di Cristiano Ronaldo nel finale. Chissà che i mattatori del prossimo match non si rivelino essere gli stessi di allora. Zielinski sta conoscendo un rendimento stellare nelle ultime settimane ed è grazie a lui se il Napoli ha evitato la sconfitta in alcune delle uscite più recenti.

Napoli-Juventus è diventata ormai un classico del campionato di Serie A. Non ci sono solo Milan, Inter e Roma. Anche la squadra azzurra può dire la sua ad alti livelli e l’ha dimostrato a più riprese dal 2009 ad oggi, quando Walter Mazzarri prese in mano la situazione a Castel Volturno e condusse i partenopei in Champions League, oltre che alla vittoria del primo trofeo dopo l’era di Maradona. Il Napoli è una big del calcio italiano e deve trovare solo la giusta continuità per macinare successi anche in campo internazionale. I bianconeri sono il peggior avversario possibile in questo momento e l’offerta delle quote sul calcio sorride spesso alla Juventus, ma con tutte queste premesse, il risultato è evidentemente aperto. Che vinca il migliore.