Napoli ricorda il filosofo Masullo

0
511
Aldo Masullo un punto vivo all’orizzonte della filosofia

Napoli rende omaggio al filosofo Masullo a 100 anni dalla nascita. Il 12 aprile il filosofo di origini irpine, morto il 24 aprile di due anni fa, avrebbe tagliato il traguardo del secolo. Di qui l’impegno del Comune di Napoli di promuovere un ciclo di iniziative curato dal comitato di celebrazioni istituito dal sindaco del capoluogo campano Gaetano Manfredi con l’obiettivo di salvaguardare “il lascito intellettuale e morale di Masullo e per favorirne la divulgazione tra i cittadini, in particolare tra i più giovani”.

Oggi la presentazione a Palazzo San Giacomo di “Napoli incontra Aldo Masullo” A partecipare all’incontro il sindaco Manfredi il coordinatore delle attività per il Centenario Nino Daniele, il Rettore della Federico II Matteo Lorito, il direttore artistico Pino Ferraro e la Professoressa Anna Donise. “Aldo Masullo – ha sottolineato Masullo – ha dato tanto a Napoli, alla sua area metropolitana, e ha dato tanto al Paese. Vogliamo ricordarlo con iniziative diffuse che coinvolgeranno i cittadini e in particolare i giovani per ricordare il suo pensiero e anche il suo insegnamento, il suo chiamare continuamente la città alla propria identità, alla propria dignità e alla propria responsabilità. Aldo, a cui mi legava un rapporto antico molto forte, era consapevole del valore di una cittadinanza responsabile, un’idea che vogliamo rilanciare”. Si comincia il 12 aprile con una passeggiata “perché Aldo Masullo era un filosofo che cammina, percorreva molti tratti della città, in particolare quello da casa sua all’università a piedi e lungo questo cammino, questa passeggiata si intratteneva con i cittadini, soprattutto coi giovani perché Masullo, come diceva Vico, era il contrario del filosofo monastico e solitario, cioè racchiuso nella sfera solitaria dell’Accademia, ma credeva che la filosofia fosse innanzitutto qualcosa che dovesse diventare utile ai cittadini affinché ciascuno potesse costruire attraverso la cultura la consapevolezza di quella fondamentale dimensione che a tutti di noi deve appartenere cioè la responsabilità verso la comunità, la città, la Polis. Il suo era sempre un messaggio di fiducia, lui usava questa espressione: ‘non si può vivere senza fiducia: senza riceverne, ma soprattutto senza darne'”.

Tante le iniziative previste per le celebrazioni dedicate, in collaborazione anche con l’Università Federico II, nel dettaglio: Fenomena2023: I edizione del Festival Nolano di Mediterranee Nature dal 12 al 15 aprile; Mercoledì 12 aprile, alle 10:00, in piazzetta Aldo Masullo, si svolgerà ‘La filosofia dell’Alba’ presso la libreria loCiSto, l’apertura della cerimonia ufficiale con la presenza del Sindaco Manfredi e la presentazione del programma della “Passeggiata filosofica” che arriverà per le 12:00 a piazza del Gesù Nuovo; Mercoledì 12 aprile: dalle 10 alle 12 al liceo statale Margherita di Savoia, conferenza dibattito nell’auditorium dell’Istituto; Giovedì 13 aprile dalle 17:00 al Complesso monumentale di San Domenico avrà luogo una edizione speciale de “La Notte dei filosofi con conferenze, letture, concerti e l’assemblea filosofica” a cui seguirà il concerto di Michele Campanella e Monica Leone. In chiusura della manifestazione nel cortile del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore si terrà il concerto di Daniele Sepe; Venerdì 14 aprile: alle scuderie San Severo Museo-laboratorio di Lello Esposito si svolgerà ‘Conversazione su Aldo Masullo: Pulcinella, la maschera, il potere’; Sabato 15 aprile: ‘Aldo Masullo e Riccardo Dalisi: l’Arte e l’arte di vivere’ alle ore 10.30 presso l’Archivio Riccardo Dalisi in Rua Catalana 27; Mercoledì 19 aprile: al Sito archeologico di Elea ‘Appello ai giovani d’Europa’ con letture di Andrea Renzi; Sabato 22 aprile: Cerimonia di inaugurazione di Piazza Aldo Masullo nel Comune di Raviscanina (Caserta) alle 11:30; Sabato 6 maggio: all’Istituto italiano per gli studi Filosofici alle 9:30 la conferenza ‘Aldo Masullo, filosofo per bambini ed adolescenti’; Martedì 9 maggio: all’Istituto italiano per gli studi filosofici alle 16:30 Seminario dal titolo ‘Paolo Masullo,dialoghi sul postumano”