Novantenne deceduta in ospedale, i familiari chiedono di indagare

0
337

AVELLINO- Il decesso di una novantenne avvenuto nella notte fra venerdì e sabato, dopo il ricovero prima al Pronto Soccorso del Moscati di Avellino e successivamente in Reparto, finisce nel mirino della Procura di Avellino, che dopo la denuncia dei familiari ha aperto un fascicolo al momento contro ignoti per omicidio colposo.

Nella mattinata di ieri i familiari, attraverso il loro legale di fiducia, l’avvocato Rosaria Vietri, hanno denunciato i fatti alla stazione dei Carabinieri di Solofra. E proprio i militari agli ordini del luogotenente Giuseppe Friscuolo hanno avviato gli accertamenti necessari a ricostruire eventuali responsabilità. A partire dall’acquisizione della cartella clinica della donna deceduta e su disposizione della Procura di Avellino anche a bloccare la salma per consentire che nei prossimi giorni anche l’esecuzione degli accertamenti da parte dei consulenti della Procura.Il magistrato di turno presso la Procura di Avellino, il sostituto procuratore Maria Teresa Venezia già nelle prossime ore potrebbe conbferire l’incarico medico legale al ctu per eseguire l’autopsia. A quanto pare la famiglia avrebbe chiesto accertanenti in particolare su un’ulcera sacrale sopraggiunta durante le fasi tra la degenza in Pronto Soccorso e il ricovero nel Reparto. Saranno ora gli accertamenti a fare chiarezza.