Omicidio Gioia, Limata tenta di togliersi la vita in carcere

0
566

Giovanni Limata, 23 anni, imputato con la fidanzata, Elena Gioia, anche lei detenuta nello stesso Istituto, dell’efferato omicidio del suocero Aldo Gioia, il 53enne ucciso con 14 coltellate lo scorso aprile 2021 nell’appartamento al Corso Vittorio Emanuele, nel centro di Avellino, ha tentato di togliersi la vita tagliandosi gola e polsi con il coperchio di una scatoletta di tonno. Il ragazzo è stato salvato per l’intervento del personale della Penitenziaria.

“Ormai non passa giorno che dobbiamo registrare eventi critici nel Penitenziario di Bellizzi Irpino. Il plauso del SAPPE campania va ai colleghi in servizio ad Avellino che sempre tra mille difficoltà riescono a garantire il loro mandato Istituzionale” così in una nota il segretario del Sappe Emilio Fattorello.