Omicidio Lippiello, padre e figlio attesi dal Gip per la convalida del fermo

0
309

Compariranno, domani mattina, davanti al Gip del Tribunale di Avellino, i due presunti responsabili dell’omicidio di Felice Lippiello. Il padre di 47 anni ed il figlio di 19 anni sono stati raggiunti, lunedì mattina, da un decreto di fermo emesso dal pm della Procura di Avellino, Vincenzo Toscano, che coordina le indagini condotte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo e del Nucleo Operativo di Baiano. Il magistrato dell’ufficio giudiziario, guidato dal Procuratore Domenico Airoma, ha richiesto la convalida del fermo. I due indagati compariranno dinanzi al Giudice nel carcere di Avellino, assistiti dai loro difensori legali, gli avvocati Walter Mancuso e Maurizio Lo Sapio.

Intanto continuano le indagini dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per far luce sull’omicidio di Felice Lippiello. Dopo il fermo di padre e figlio, gravemente sospettati dell’omicidio del 54enne, i militari del Nucleo Investigativo e quelli del Nucleo Operativo della Compagnia di Baiano hanno eseguito il sequestro della vettura in uso ai due sospettati. Non solo. Sequestrati anche indumenti e scarpe, quelli immortalati dalle telecamere della videosorveglianza e forse indossati dai due indagati il 9 febbraio, quando è avvenuta il delitto in Via De Sanctis.Tutti gli oggetti sequestrati saranno esaminati dai Ris di Roma.