Passeggiata nel parco Kennedy, l’evento promosso da Legambiente

0
330

Il tema della cura del verde pubblico è uno dei tasti dolenti di Avellino. Le ultime amministrazioni che si sono susseguite non sono riuscite a mettere in campo politiche forti e utili per tutelare il patrimonio arboreo cittadino.

Sabato 19 giugno alle ore 11.00 il circolo Legambiente Avellino – L’Alveare, ha deciso di fare una passeggiata a Parco Kennedy insieme a Ferdinando Zaccaria, esperto agronomo cittadino, per individuare gli alberi malati che necessitano di cure e attenzioni da parte di chi di dovere.

La strage dei platani causata dal cancro colorato è pronta a ripetersi e questa volta a danno di un altro polmone verde di Avellino: Parco Kennedy, dedicato dall’amministrazione Festa all’ex sindaco Antonio Di Nunno proprio per gli ampi spazi dedicati ad alberi e arbusti.

Com’è già stato segnalato un anno fa dagli esperti, tra cui lo stesso Zaccaria, ci sono numerosi pini nel parco di Piazza Kennedy malati di cocciniglia, un infestante che se non curato rischia di diffondersi prima ai pini di Avellino e poi, nel peggiore scenario, a tutte le piante della città.

Bisogna perciò intervenire. Queste piante possono essere salvate grazie a delle cure sperimentali promosse già in altre città come Roma proprio per lo stesso problema.

In più a Viale Italia ci sono diversi alberi malati e secchi che necessitano di un urgente abbattimento. L’incolumità dei cittadini è a rischio e quegli alberi potrebbero crollare da un momento all’altro.

C’è anche un presunto platano affetto da cancro colorato a inizio Viale, sul marciapiede che costeggia la scuola media Solimena. Chiediamo al comune di Avellino di valutare la situazione dell’albero e di intervenire se necessario prima che la malattia si diffonda.

Se vogliamo evitare di dire addio per l’ennesima volta a un pezzo del patrimonio verde della città, è arrivato il momento di agire!

Segnaleremo ogni albero con un nastro verde per ricordare a chi ci amministra quali sono gli alberi malati su cui si deve intervenire subito