Pescatori abusivi, sequestrate delle reti

0
619

I Carabinieri della Stazione Forestale di Lioni, unitamente ai colleghi della Stazione di Sant’Andrea di Conza, hanno elevato sanzioni amministrative per un totale di circa mille euro, a carico di sei persone che sulla diga di Conza della Campania effettuavano attività ittica in assenza della prevista licenza di pesca.

Nel corso dell’attività si rinvenivano sullo specchio d’acqua 4 nasse per la pesca che, recuperate con l’utilizzo di un mezzo natante messo a disposizione da un privato, venivano sottoposte a sequestro.

Tali reti, vietate dal vigente regolamento ittico venatorio della provincia di Avellino, sono state sottoposte a sequestro ed è stata notiziata la Procura della Repubblica di Avellino del reato commesso da parte di ignoti.

Sono in corso indagini tese all’individuazione dei responsabili.