Piazze di spaccio in mano a “cani sciolti”

0
611

MERCOGLIANO – Piazze di spaccio in mano a “cani sciolti” che con il vuoto creato dalla disarticolazione del clan Partenio, che pur non avendo una vera e propria attività di spaccio, avrebbero comunque garantito una piazza esclusiva nella città capoluogo e nell’hinterland e collegamenti tra sequestri delle ultime ore e il ferimento di qualche settimana fa. L’affare droga inizia ad assumere contorni problematici, soprattutto nel sottobosco del piccolo spaccio, anche se non mancano segnali preoccupanti, Asia per gli ingenti sequestri di cocaina e marijuana eseguiti dai Carabinieri del Nucleo Investigativo che per quello di eroina avvenuto a Rione Parco dopo un blitz delle Fiamme Gialle del  Nucleo Pef di Avellino e Benevento. Partiamo proprio da quest’ultimo e quello che secondo investigatori esperti sarebbe un allarme che anche in Irpinia rischia di creare problemi. Il ritorno dell’eroina sulla piazza avellinese sarebbe infatti collegata direttamente ad una pratica estrema da parte dei consumatori di stupefacenti in città e nei comuni della fascia limitrofa. Si tratta dello speedball.