La Curva Sud contro i giornalisti Festa e Ingino. Piena solidarietà da odg e sindacato unitario

0
300

Arriva piena solidarietà dai giornalisti irpini ai colleghi Titty Festa e Marco Ingino, minacciati con uno striscione dai tifosi. “I Giornalisti uniti – scrive Ottavio Lucarelli dell’Ordine dei Giornalisti Campani – per la Campania sono al fianco di Titti Festa e Marco Ingino minacciati con uno striscione dagli ultras dell’Avellino. Respingiamo ogni intimidazione e chiediamo alle forze dell’ordine di garantire sicurezza ai due giornalisti da sempre impegnati nel raccontare la verità con grandissima professionalità”.

“Inaccettabile e fuori luogo – scrive Amedeo Picariello del Sugc – I tifosi facciano i tifosi perché i giornalisti fanno i giornalisti”. Il Sindacato unitario giornalisti della Campania esprime solidarietà e vicinanza ai colleghi Titti Festa e Marco Ingino dell’emittente Sport Channel e condanna con forza sia il gesto che il contenuto dello striscione a firma Curva Sud affisso nel pomeriggio di oggi all’esterno dello stadio Partenio-Lombardi di Avellino: “Dai salotti lunedì sera a satira di paese…il riassunto della stampa avellinese. Titti Festa e Marco Ingino cambiate mestiere”. “Contenuti decisamente denigratori, che ledono l’indiscussa professionalità dei due giornalisti. Titti e Marco siamo con voi” – fanno notare in una nota congiunta il segretario provinciale Amedeo Picariello e il segretario regionale Claudio Silvestri che aggiungono: “Quanto accaduto rappresentato un chiaro attacco all’informazione che non può essere tollerato”