“Possiamo goderci la vittoria”

0
730

Seconda vittoria di fila in campionato per l’Us Avellino, questa volta in trasferta. Nella gara delle 17.30 del girone C di Lega Pro, ai lupi basta un goal di Micovschi (alla sua quarta marcatura stagionale) per trovare il successo esterno, in un match di grandissima intensità e caratterizzato da continui colpi di scena.

Il numero 19 dei biancoverdi va in goal dopo appena 3 minuti di gioco, sfruttando un’eccellente imbucata di Luis Maria Alfageme lesto a ripartire dopo una disattenzione dei padroni di casa.

 

La reazione della Viterbese non si fa attendere, così all 13′ è Pacilli a impensierire Tonti con un colpo di testa. Dopo 10′ grande occasione per Volpe, ma il portiere dei lupi si fa trovare nuovamente prontissimo.

 

La partita viaggia sui binari dell’agonismo e mister Capuano è costretto prima a sostituire Zullo ed Alfageme e poi, dopo una manciata di minuti, anche Giuliano Laezza che stoicamente ha giocato con il naso rotto. Il primo tempo si chiude con un altro brivido per i biancoverdi: il cross dalla sinistra di Antezza attraversa pericolosamente tutta l’area piccola ma Volpe non impatta.

 

Nella ripresa trema la traversa del “Rocchi”: il solito Volpe stacca più in alto di tutti ma il legno dice di no.

 

L’Avellino sfrutta bene tutte le ripartenze con Karic e Micovschi, mentre ad Albadoro, subentrato a Charpentier, spetta il compito di proteggere palla e far risalire la squadra. L’attaccante si rende pericoloso in due occasioni ma la difesa fa buona guardia.

 

Ancora brividi in un finale tutto suspence, condizionato dall’infortunio occorso a Santiago Morero: il capitano dei lupi ha preso una botta all’altezza del ginocchio con l’Avellino che aveva terminato i cambi; malgrado ciò, Morero è restato in campo a dar manforte ai suoi, da vero capitano, accompagnando l’Avellino alla vittoria ed ai 3 punti finali.

 

“Non solo abbiamo approcciato benissimo la gara – ha dichiarato mister Ezio Capuano – ma abbiamo fatto di necessità virtù, non lasciandoci spaventare dagli infortuni e dai cambiamenti occorsi a partita in corso. Siamo rimasti ordinati ed aggressivi, anche variando moduli e uomini, e con un po’ di cinismo in più avremmo anche potuto raddoppiare. C’è poco da fare, gare come questa ti rimangono dentro, perché sono sofferte e meritate”.

 

“E’ stata una gara difficilissima – ha dichiarato l’autore del goal Claudiu Micovschi – sapevamo che avremmo affrontato una squadra forte ma siamo comunque riusciti a raccogliere dei punti preziosissimi in chiusura di girone d’andata. Il mio ruolo? Ringrazio il mister perché prova sempre a mettermi nelle migliori condizioni per giocare bene. Più che le mie prestazioni conta però restare il più lontano possibile dalla zona playout”.

 

“Siamo un ottimo gruppo -chiosa il centrocampista Matteo Rossetti – ed il nostro capitano Santiago Morero è l’esempio perfetto di quello che significa lottare per un obiettivo comune. Ora chiudiamo al meglio l’anno”.

 

TABELLINO

 

VITERBESE – AVELLINO 0 a 1

 

GOAL: 3′ pt Micovschi.

 

VITERBESE (3-5-2): Vitali; De Giorgi, Atanasov, Antezza (1′ st Svidercoschi); Markic (1′ st Urso), Baschirotto, Bezzicheri (11′ st Bensaja), Volpe, Errico; Pacilli (30′ st Molinaro), De Falco (11′ st Sibilia).

 

A disp: Pini, Scalera, Milillo, Corinti, Ricci, Bianchi, Culina.

 

Allenatore: Antonio Calabro.

 

AVELLINO (4-4-2): Tonti; Illanes, Morero, Zullo (28′ pt Rossetti), Laezza (33′ pt Njie); De Marco, Di Paolantonio, Micovschi, Parisi; Alfageme (dal 28′ pt Karic, dal 19′ st Silvestri), Charpentier (19′ st Albadoro).

 

A disp: Abibi, Acampora, Petrucci.

 

Allenatore: Ezio Capuano.

 

ARBITRO: Andrea Colombo della sezione di Como.

 

ASSISTENTI: Orazio Luca Donato della sezione di Milano e Nicola Tinello della sezione di Rovigo.

 

AMMONITI: 5′ Illanes, 8′ Atanasov, 10′ st Parisi, 14′ st Charpentier, 18′ st Tonti, 36′ st Micovschi, 44′ st Petrucci.

 

Recuperi: 4′ pt, 6′ st.