Pratola, in arrivo l’ordinanza anti-spreco d’acqua

0
1215

In considerazione dell’aumento delle temperature e dell’attuale ondata di calore, il Sindaco di Pratola Serra, Emanuele Aufiero, ha emesso Ordinanza n. 23 del 18/06/2019 con la quale vieta l’utilizzo dell’acqua potabile per usi diversi da quelli igienico-sanitari e domestici ed invita tutti i cittadini ad utilizzare con la massima parsimonia l’acqua potabile, anche per esigenze domestiche. Tale ordinanza si è resa necessaria in seguito alla nota dell’Alto Calore S.P.A. Prot. n. 3661 del 11/06/2019, con la quale invitava i Sindaci dei Comuni ad emanare un’Ordinanza, al fine di limitare all’indispensabile il consumo dell’acqua potabile su tutto il territorio comunale e in seguito alla successiva nota della Prefettura di Avellino – Area V – Protezione Civile Difesa Civile e Coordinamento del Soccorso Pubblico, acquisito dall’Ente in data 17/06/2019 al prot. n. 3817, con la quale invitava i Sindaci a promuovere un’adeguata attività di sensibilizzazione dell’utenza tesa all’uso corretto della risorsa idrica e ad attivare sul territorio una serie di controlliper evitare di utilizzare acqua potabile a fini diversi da quelli alimentari, domestici ed igienico-sanitari.
Con l’inizio della stagione estiva si sono registrati, infatti, notevoli aumenti dei consumi idrici che se non interrotti potrebbero determinare la necessità di effettuare delle turnazioni nell’alimentazione. La carenza idrica durante la stagione estiva dipende anche dall’elevato consumo, a volte indiscriminato ed improprio, da parte degli utenti, che con un eccessivo e continuo prelievo di acqua per uso irriguo, non consentono un livello di accumulo dell’acqua nei serbatoi. Si è ritenuto necessario, pertanto, regolamentare un più appropriato uso dell’acqua della rete idrica comunale al fine di evitare eventuali, gravi disservizi che comprometterebbero l’approvvigionamento idrico nel territorio comunale. La violazione ai divieti imposti dal provvedimento, comporterà una sanzione pecuniaria da euro 25,00 fino ad euro 500,00.
“Non sprecare l’acqua è un comportamento virtuoso e una regola che vale sempre, a maggior ragione quando c’è la tendenza ad usarne di più”, commenta il Sindaco Emanuele Aufiero. “Piccoli gesti quotidiani possono contribuire ad arginare un problema di portata globale, pertanto invitiamo tutti i cittadini ad un uso responsabile e parsimonioso dell’acqua, evitando gli sprechi di una risorsa così preziosa da tutelare”.