Rete di spacciatori in Irpinia: otto misure cautelari

0
425

 

A seguito d’indagini coordinate dai magistrati della Procura della Repubblica di Benevento, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Mirabella Eclano hanno dato esecuzione a un’ordinanza, emessa dal Gip presso il Tribunale di Benevento, di applicazione di misure cautelari personali a carico di otto soggetti perché gravemente indiziati di detenzione illecita e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana, hashish e cocaina. L’inchiesta dei magistrati sanniti è riferita ad eventi accaduti tra il mese di settembre 2013 e giugno 2015 nei comuni di Taurasi, Sant’Angelo all’Esca, Luogosano e Pietradefusi.

I Carabinieri hanno eseguito attività tecniche, nonché di escussione di abituali acquirenti di stupefacenti e servizi di osservazione e pedinamento che hanno permesso di acquisire a carico degli indagati gravi indizi di colpevolezza in relazione alle reiterate e diffuse condotte di cessione a titolo oneroso di quantitativi di sostanza stupefacente.

Le misure cautelari applicate sono quelli degli arresti domiciliari nei confronti di una persona della provincia di Napoli. Ad altri sei indagati, tutti residenti nella zona in questione, è stata applicata la misura dell’obbligo di dimora nei rispettivi comuni di residenza mentre la misura dell’obbligo della presentazione alla P.G. è stata applicata ad altro indagato.