Rifondazione: “Il problema abbruciamenti è una questione seria”

0
383

Gli abbruciamenti dei residui vegetali derivanti dalla pulizia di castagneti e noccioleti oramai e’ un problema serio. Negli anni l’assetto del nostro territorio e’ mutato radicalmente , infatti l’espansione urbanistica ha avvicinato sempre più i centri abitati alle campagne ,quindi il disagio oggi e’ molto più evidente, infatti  aumentano le legittime proteste  delle cittadine e dei cittadini. Purtroppo, quest’antico metodo di eliminazione degli scarti non provoca solo un fastidio ma e’ anche causa di inquinamento atmosferico, considerata l’immissione nell’aria di considerevoli quantità di polveri sottili , molto nocive alla salute e causa di patologie che colpiscono l”apparato respiratorio e non solo. Seguendo le direttive regionali gli enti locali ,ogni anno, pubblicano i  regolamenti che teoricamente dovrebbero razionalizzare questa pratica , alte sono le sanzioni sia penali che civili , tuttavia sovente rimangono inevasi,  considerata  anche la scarsa  vigilanza degli organi preposti. La questione e’ molto seria perché pone in contrapposizione contadini e cittadini;  i primi chiusi nella morsa di   un mercato monopolizzato ,che stabilisce i prezzi del frutto schiacciandoli verso il basso,  a stento riescono a ricavare l’utile necessario per vivere ,per questo riducono all’osso i costi di lavorazione , i secondi ,invece , sono vittime irresponsabili di un sistema che non funziona più . La risposta deve essere politica , occorre rielaborare e rendere compatibile la convivenza tra le parti ,con la formazione , l’informazione e  magari realizzando impianti di bio – digestione di prossimità ,non invasivi ed  adeguati alle esigenze dei territori;  grazie all’innovazione tecnologica ,quelli contemporanei sono a “O” impatto ambientale e permettono di produrre energia pulita. Serve però capacità progettuale, sinergia tra Enti e volontà politica.

Come Rifondazione Comunista elaboreremo nei prossimi mesi una proposta che proveremo ad illustrare pubblicamente ai cittadini , agli operatori agricoli ed agli amministratori .

Tony Della Pia – segretario PRC – Irpinia