Riparte il Pino Irpino nel segno della solidarietà

0
260

Accorciare le distanze geografiche e sociali per essere comunità. E’ la sfida che lancia il Pino Irpino, pronto a ripartire. Il 7, 8, 9 e 10 dicembre, tutti i giorni dalle 8 alle 22 in strada per raggiungere tutti i 118 comuni della provincia irpina: torna per la sua decima edizione Il Pino Irpino, straordinario progetto culturale e sociale che coinvolge associazioni, istituzioni e singoli cittadini partecipanti in tutto l’hinterland avellinese. In un viaggio senza sosta lungo quasi mille chilometri, una carovana di giovani si sposta sull’intero territorio provinciale incontrando persone, ascoltando storie e tradizioni ed osservando spettacolari scorci irpini. Oltre 50 ore di viaggio, con soste di 8 minuti in ogni comune della provincia raggiunto e per filo conduttore lo slogan “Irpinia ti voglio bene”. Quest’anno il tema su cui si muoverà la carovana sarà la festa spegnere le candeline e festeggiare diventa un elemento centrale per la comunità.

Come da tradizione, al viaggio si abbinerà una iniziativa di solidarietà. La Tavola della festa, infatti, sarà l’occasione per portare alle tavole di chi ha più bisogno alimenti soprattutto nel periodo del Natale che diventa un’occasione preziosa per ritrovarsi e stare insieme. Tantissimi, inoltre, i comuni dove la raccolta si sta svolgendo presso le attività commerciali locali con la spesa sospesa. Riprendendo l’antica tradizione napoletana all’interno dei negozi è possibile acquistare I prodotti della raccolta sostenendo così anche l’economia locale.

Per rinsaldare il legame di comunità, che troppo spesso si frammenta nei piccoli campanili, abbiamo chiesto a tutti i comitati di accoglienza di preparare un dono da consegnare alla tappa successiva. Sarà l’occasione per stringere o rinsaldare legami, per riscoprirsi, tutti insieme, molto più vicini di quanto le vicende quotidiane cercano di allontanare.

Il contest quest’anno sarà dedicato proprio all’allestimento dei festeggiamenti. Un modo per attivare e coinvolgere le comunità e i gruppi che la animano preparando la piazza in attesa di spegnere, in tutte le tappe, le 10 candeline insieme ai bambini e alle bambine che in ogni comune festeggiano lo stesso compleanno. Intanto sono oltre 100 I comuni che hanno già un comitato d’accoglienza che si è composto in maniera spontanea: liberi cittadini, associazioni, gruppi sportivi insieme alle istituzioni organizzano il passaggio del Pino Irpino in ciascun comune. Un prezioso supporto e sostegno sarà garantito da CESVOLAB – CSV Irpinia Sannio che ha sposato l’iniziativa come buona prassi capace di coinvolgere ed attivare sul territorio la collaborazione con numerose associazioni ed ETS sul territorio e che quest’anno ha scelto di legare il Dono Day preparando l’accoglienza della carovana alla fine del tour.

Il viaggio si concluderà domenica 10 dicembre alle 20:45 ad Avellino presso la Biblioteca Provinciale Capone quando, in collaborazione con la Provincia di Avellino, si accenderà il Pino Irpino con tutte le decorazioni raccolte nei 118 comuni della provincia. Insomma, non una semplice iniziativa di solidarietà, ma un’occasione unica per unire tutte le comunità irpine, troppo spesso distanti sia geograficamente che culturalmente, e dimostrare che anche e soprattutto i giovani della nostra provincia amano la loro terra, spesso abbandonata e difficile da vivere. La decima edizione del Pino Irpino è patrocinata dalla Provincia di Avellino,