“Ripartiamo insieme in sicurezza” il motto del Vanvitelli

0
774

L’Istituto “Luigi Vanvitelli” di Lioni ha fatto la propria parte in questo momento di difficoltà e di incertezza generale e si è fatto trovare pronto per garantire la riapertura della scuola in sicurezza. Dopo un’intensa estate di lavoro l’Istituto Vanvitelli ha preso tutte le misure al fine di tutelare la salute degli studenti e del personale: fornitura di mascherine agli alunni, controllo sul distanziamento, gel igienizzanti in ogni aula, sanificazione settimanale con vaporizzazione all’ipoclorito di sodio, Termoscanner agli ingressi della scuola, riconversione di laboratori per farne aule più capienti, layout delle aule che senza sosta sono state misurate centimetro per centimetro per l’adeguamento funzionale alle norme anti-covid, nuove modalità d’ingresso e d’uscita a scuola. “Gli studenti sono entrati in una struttura rinnovata – sottolinea la dirigente Marilena Viggiano – perché si è lavorato parecchio durante l’estate per meglio prepararsi in presenza. Ai genitori sono stati comunicati la dislocazione delle aule e i percorsi da seguire per gli accessi a scuola, differenziati per ogni classe e con orari leggermente scaglionati per far sì che i ragazzi non avessero la possibilità di incontrarsi creando episodi di assembramento. È stato fatto un grande lavoro di squadra da parte di tutti anche andando oltre gli orari di lavoro per far in modo che il 24 settembre tutte le nostre alunne e alunni potessero tornare a scuola in presenza e in totale sicurezza”. In particolare un grande sforzo è stato compiuto per il Plesso Ipseoa, in cui i lavori di ampliamento degli ambienti e delle classi è stato realizzato anche grazie al grande impegno profuso dal Sindaco di Lioni e da tutta l’amministrazione comunale che hanno voluto fortemente il ritorno di una didattica in presenza di tutti gli alunni e in totale sicurezza. “La scuola è da sempre la priorità di questa amministrazione e lo stiamo dimostrando con tutti questi interventi e speriamo che le soluzioni trovate per quello che sono di nostra competenza possano essere sempre efficaci e comunque siamo pronti a migliorare eventuali criticità. E’ evidente che stiamo affrontando una situazione straordinaria e unica: ci sono delle difficoltà e sarà necessario un piccolo periodo di rodaggio. ” ha affermato il sindaco di Lioni Yuri Gioino. Sotto pressione ma tutt’altro che abbattuta la scuola ha consentito, dunque, la ripresa delle relazioni, a distanza di sicurezza, tra gli insegnanti e gli studenti e tra gli studenti ritrovando la magia della socialità e il riscoprirsi parte di una comunità stretta da legami essenziali che fa sentire e riconoscere tutti dalla stessa parte. Questa consapevolezza permane anche mediata da una piattaforma digitale personalizzata e adeguata all’ esigenze dell’Istituto, l’“e-dida Vanvitelli” che rappresenta una grande opportunità per una didattica che stimola la creatività e il pensiero autonomo e divergente e che aiuta gli studenti a sviluppare abilità e competenze per lo sviluppo del loro potenziale creativo. Finalmente è tornata la scuola e continuerà a formare i ragazzi alla vita, ad aiutarli ad affrontare il futuro e a far fronte alle sfide del mondo attuale.