Roy Paci a Summonte: sogno un borgo della musica che dialoghi con il Mediterraneo

0
222

“E’ la terza volta che sono ospite a Summonte ma ho imparato a conoscere tutta l’Irpinia, grazie ad amici fraterni come Vinicio e Carmine Ioanna. E’ una terra che amo molto dove mi piacerebbe trascorrere più tempo”. E’ una dichiarazione d’amore per la terra irpina quella che consegna Roy Paci, in occasione del sopralluogo nel borgo irpino, accolto dal sindaco Ivo Capone. Sarà lui, infatti, il direttore artistico della prossima edizione festival internazionale di musica etnica “Sentieri Mediterranei”. Ricorda come “proprio lo scorso anno mi sono esibito nell’ambito di Sentieri e non immaginavo, certo, che potesse nascere una simile collaborazione. Sono rimasto piacevolmente colpito dalla stima riposta nei miei confronti, sono convinto che la musica possa giocare un ruolo decisivo per rilanciare i piccoli territori. La sfida è quella di fare di Sentieri l’occasione per tracciare ponti con altri hub performativi del Mediterraneo, dalla Grecia alla Spagna, trasformando Summonte in un borgo della musica, partendo da una destagionalizzazione degli eventi, garantendo continuità al festival, costruendo un laboratorio permanente che coinvolga i giovani e le associazioni e gli spazi del territorio. Penso al bellissimo centro congressi che potrebbe prestarsi perfettamente ad accogliere prove e concerti. L’identità resta quella del confronto tra ritmi del mondo ma possiamo immaginare anche un ulteriore salto, un’avanguardia sperimentale, stabilendo connessioni tra i ritmi del mondo e il territorio, tra fisarmoniche e sonorità giapponesi, ad esempio. Avevo cominciato un bel progetto anche in un piccolo comune del Molise, poi andato perduto, a causa della cattiva gestione delle amministrazioni e stavo toccando con mano il potere della musica di offrire un’occasione di riscatto ai piccoli borghi. La musica può davvero trasformare le comunità soprattutto quando sono così ricettive come Summonte, pronte ad accogliere tutti a braccia aperte”

“La presenza di Roy Paci a Summonte – sottolinea il sindaco Ivo Capone -rappresenta una straordinaria opportunità per il nostro borgo di brillare a livello nazionale e internazionale nel campo della musica e della cultura. Siamo convinti che, sotto la sua guida artistica, ’Sentieri Mediterranei’ crescerà ancora confermandosi un momento di musica, cultura e bellezza.”