Rubrica la poesia del giorno. Estratto da “Umiltà degli scarti” di Nicola Manicardi

0
421

Margini

I margini mi tengono compagnia
lontano dal plauso di massa
dagli sprechi di voce e pane
dalla malattia del fare.
In questi luoghi silenziosi
posso ammirare la fine di una vittoria:
di uno scettro decaduto
l’arroganza dilagante del potere
gli onori alla patria (nata morta).
Nel restare – resisto
alle mancanze della solitudine
mi basterebbe sapere
che qualche respiro accenna
la volontà di combattere con la lingua
senza cadere nell’ovvio
portandosi oltre al proprio destino segnato.

“Umiltà degli scarti” di Nicola Manicardi – L’argoLibro Editore