Scandalo Money Gate, rinvio a giudizio per Taccone

0
581

Novità per lo scandalo Money Gate, ovvero la presunta combine avvenuta fra Catanzaro – Avellino, partita risalente al 5 maggio 2013 e vinta dai lupi per 0 – 1.

Gli ex presidenti del Catanzaro e dell’Avellino calcio, infatti, Giuseppe Cosentino e Walter Taccone, sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di frode sportiva. Alla stessa lista, si aggiungono anche l’ex direttore sportivo dell’Avellino, Vincenzo De Vito, e per l’ex calciatore del Catanzaro Andrea Russotto.

Secondo l’accusa, le due parti si erano accordate per un pareggio, che avrebbe permesso la salvezza ai primi e la promozione ai secondi, tuttavia, alla fine il presunto accordo non si concretizzò a causa della vittoria del Perugia che rischiava di ostacolare il cammino dell’Avellino.