Scandone Avellino, Ragland strepitoso sulla sirena: è finale!

0
423

 

Inizia nel migliore dei modi la stagione della Sidigas Avellino. La squadra allenata da coach Sacripanti batte nella semifinale di Supercoppa Reggio Emilia con il punteggio di 72-71 e si regala la finale di stasera. Lo fa con una tripla sulla sirena di Joe Ragland autore di un ultimo quarto da urlo. Il play chiude con 18 punti e 19 di valutazione. Buone le prove dei nuovi arrivati Randolph con 16 punti e Thomas che realizza 15 punti.

Subito mini break per Avellino che con i nuovi acquisti Obasohan e Thomas aprono le danze (4-0). Reggio risponde con il blocco italiano, Cervi da dentro l’area ed Aradori con una tripla si portano in avanti. I biancoverdi non stanno a guardare e sempre con Obasohan prima, e Ragland poi, tornano in vantaggio (8-5). La partita non trova sosta i lupi segnano solo con Obasohan e Thomas. Gli emiliani con la coppia Polonara – Cervi da il primo strappo alla gara portandosi sul +4 costringendo Sacripanti al time-out (14-18). Leunen da tre dopo un’ottima difesa di squadra da il -1 agli Irpini. Della Valle si iscrive a referto, ma è ancora Leunen a segnare. La guardia di Reggio si ripete ed al 10’ la Grissin Bon conduce di tre (19-22).

Nel secondo quarto apre le danze il solito Leunen. Ragland da il pareggio alla Sidigas dopo che Lesic realizza un solo tiro libero (23-23). Sale in cattedra il numero 1 di Avellino, la gara si accende dando il vantaggio agli Irpini, con Menetti che vuole parlare con i suoi (27-24). Ragland continua a realizzare da tre, Della Valle non ci sta ed insieme a De Nicolao riporta la Grissin Bon avanti (34-35). Un nuovo break di 4-0 per la Sidigas da il nuovo vantaggio ai lupi. Mentre Aradori realizza due liberi sull’ultima azione Leunen non trova la via del canestro e la seconda frazione si chiude con Reggio avanti di uno (40-41).

Al ritorno sul parquet sono gli italiani di Reggio Emilia a suonare la carica con un break di 4-0 firmato Gentile – Polonara in penetrazione. Thomas è il primo giocatore ad arrivare in doppia cifra con un terzo tempo dove rimane in area un’infinità (42-45). Obasohan in penetrazione subisce fallo, ma non realizza il tiro libero, Aradori invece segna da dentro l’area (44-48). De Nicolao da il + 6 alla squadra di Menetti. Randolph e Thomas piazzano un 4-0 che riporta sotto Avellino, ma Reggio è brava a contenere i biancoverdi chiudendo il quarto in vantaggio di 7 (51-58).

Ultimo quarto che parte nel segno di Randolph. L’ex Alabama prima realizza due liberi, poi sulla sirena segna ancora. Della Valle sblocca i suoi, ma è ancora la guardia irpina a ricucire lo strappo (61-64). Gli irpini prendono coraggio e sale l’intensità difensiva, Polonara fa 1/2 dalla lunetta, mentre Ragland da il pareggio ad Avellino realizzando in sospensione (65-65). Cervi dopo tre rimbalzi offensivi realizza, Polonara segna da tre invece Cusin realizza dalla lunetta. Ragland è on fire e realizza in penetrazione dando alla Sidigas il vantaggio di un punto a 16’’ dalla fine (71-70). Menetti chiama time out ed al rientro Polonara subisce fallo, realizza entrambi i liberi ed a 2’’ dalla fine la Grissin Bon ritorna in vantaggio. Sull’ultima azione rimessa di Green ed un grandissimo Ragland segna da tre facendo esplodere lo spicchio dei tifosi irpini 72-71 ed è finale!