“Scommessa sulle Eccellenze Agroalimentari” per l’edizione 2019 della Fiera Campionaria di Venticano al suo 42°anno

0
3322

Questa mattina la Sala Grasso della Provincia ha ospitato la conferenza stampa della quarantaduesima edizione di questa fiera che di anno in anno è cresciuta in modo esponenziale. I vari relatori della giornata in primis il padrone di casa il consigliere Girolamo Giaquinto, si sono complimentati per la tenacia, la continuità e soprattutto il progresso di quest’appuntamento annuale, quale vetrina per gli operatori del territorio. Il presidente della Pro Loco, Venticanese Luigi Villani, ha illustrato il fitto cartellone delle attività, ponendo l’accento che il fulcro di questa edizione è il settore agroalimentare e le sue eccellenze, quindi la parola chiave è “la territorialità”, area, quella del Calore, da sempre a forte vocazione agricola e vitivinicola. Il presidente Silvestri, ha evidenziato che questa fiera, per importanza, è seconda solo alla fiera di Bari, pertanto pùò definirsi fiera Meridionale che parla e si propone all’Italia.

Chef Luigi Vitiello, Presidente Upli Giuseppe Silvestri e il Pres. Pro Loco di Venticano Luigi Villani

Per mettere in risalto le peculiarità del territorio, è stato allestito un Salone dedicato ai sapori del Medio Calore in collaborazione con lo chef Luigi Vitiello, da poco rieletto al suo terzo mandato alla presidenza regionale dell’Unione Regionale Cuochi Campani (URCC) e Presidente Ass. Cuochi Avellinesi (ACA) da circa sedici anni. Un cuoco che conosce bene i prodotti del territorio irpino cui è stata affidata la direzione dei vari show cooking giornalieri. Il Professor Chef Luigi Vitiello con la collaborazione dei suoi colleghi e soci avrà il compito di preparare specialità realizzate con l’impiego di prodotti tipici locali a filiera corta al fine di interpretare al meglio i prodotti della nostra filiera agroalimentare. La squadra che affiancherà Vitiello, in questo anno è salita sempre sui podi più alti, portando avanti anche il “made Irpinia”, con riconoscimenti importanti quali uno degli ultimi, il Trofeo quale 1^ classificata in Italia come Unione Regionale Cuochi.

“Siamo felici e onorati, – interviene Luigi Vitiello – che associazioni del territorio ci invitino a queste manifestazioni. Questi eventi sono fondamentali per un territorio e la sua crescita, sicuramente frutto d’impegno e sacrifici. Il nostro contributo oltre che dello show cooking è, affermare la conoscenza dei prodotti, soprattutto tra i giovani. questo il nostro scopo della partecipazione alla fiera”.  – termina il Presidente Vitiello. Altro punto focale di questa edizione, non poteva essere diverso, è “Le stazioni del gusto: tra vini e sapori”, un appuntamento con le eccellenze territoriali e prenderanno parte le cantine della Valle del Sabato, quella del Greco di Tufo docg“ e come attore principale il “Greco di Tufo”Docg. La Fiera Campionari fa un’inversione di rotta e punta all’eccellenza agroalimentare e le tipicità del territorio, al fine di promuovere il saper fare irpino e la sua economia su ampia scala.