Sindaco agli arresti domiciliari, carica sospesa dal prefetto di Benevento

0
407

Il Prefetto di Benevento  Carlo Torlontano,  ha adottato  il provvedimento di sospensione dalla carica elettiva ricoperta, nei confronti del Sindaco del Comune di Tocco Caudio,  Gennaro Caporaso, destinatario della misura cautelare personale degli arresti domiciliari.

In mattinata, al termine di una complessa attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Benevento e della Compagnia Carabinieri di Montesarchio hanno dato esecuzione ad una misura cautelare personale e reale, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Benevento su richiesta della locale Procura, nei confronti di tre soggetti, sottoposti rispettivamente alla “custodia cautelare in carcere”, agli “arresti domiciliari” ed all’“obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria”, poiché gravemente indiziati dei reati di turbata libertà degli incanti e trasferimento fraudolento di valori.

La complessa attività di indagine, coordinata dalla Procura di Benevento, condotta mediante l’assunzione di sommarie informazioni, l’acquisizione di copiosa documentazione, l’esecuzione di attività di osservazione controllo e pedinamento, l’esecuzione di intercettazioni telefoniche e ambientali, l’esame di tabulati telefonici e telecamere, ha consentito di acquisire significativi e convergenti elementi indiziari nei confronti del sindaco di Tocco Gaudio, in provincia di Benevento, al quale è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari: è accusato di turbativa di alcune procedure pubbliche del relativo Comune.

Nell’ambito del medesimo procedimento sono state effettuate numerose perquisizioni e risultano indagati per i medesimi reati anche altri 10 soggetti che saranno interrogati nei prossimi giorni.