Sparatoria Ultrabeat, Antonio De Angelis risponde alle domande del Gip

0
777

“Volevo ferirlo ma non ucciderlo”, queste le parole di Antonio De Angelis, il 28enne di Mercogliano, arrestato dai carabinieri per il tentato omicidio di Adriano Guarnieri, che ha risposto alle domande del gip che lo ha interrogato per la prima volta dopo il fermo, a 24 ore dalla sparatoria avvenuta tra sabato e domenica.

Il giovane, al fianco del suo avvocato Gaetano Aufiero, ha spiegato le dinamiche dell’accaduto. Un’ora prima dell’agguato, stando a quanto raccontato suo fratello minore, sarebbe stato picchiato dal 30enne di Atripalda, addetto alla sicurezza del bar Ultra Beat.