Staffetta dei diritti Unicef, studenti protagonisti

0
296

Successo del V Tour-Staffetta dei Diritti “Luigi Bellocchio”,promosso dall’ UNICEF di Avellino, presieduto da Amalia Benevento, con il coinvolgimento del “Liceo Virgilio”, guidato dalla Dirigente Lucia Forino, dell’I.C. Comprensivo “San Tommaso- Tedesco”, guidato dalla Dirigente Carmela Satalino, e dell’I.C. “Colombo-Tedesco”, guidato dalla Dirigente Mary Morrison. Nata da un’idea della Past President di UNICEF Campania, Margherita Dini Ciacci, e sviluppato dall’architetto Francesco Langella, responsabile del Lasboratorio Regionale “Città delle bambine e dei bambini” di San Giorgio a Cremano, l’iniziativa si è svolta a Borgo Ferrovia, dove, nella Chiesa di San Francesco, spicca il “Murale della Pace”, realizzato da Ettore De Conciliis. “Basolato dei Diritti. Pavimentiamo le strade per tracciare i Diritti dei Bambini e dei Ragazzi” è il tema individuato, per intessere una relazione con le amministrazioni locali, rappresentate dal Sindaco di Avellino, Gianluca Festa, dal Vice Sindaco Laura Nargi, dall’assessore all’Urbanistica Emma Buonodonno. All’evento hanno partecipato anche l’architetto Francesco Langella, il Presidente del CONI Provinciale Giuseppe Saviano, ideatore di “SportDays”, di cui l’UNICEF avellinese è partner, i Vigili del Fuoco, Ambasciatori UNICEF. Colpito dalla sensibilità dei piccoli alunni del “San Tommaso- Tedesco”,che si sono cimentati in una suggestiva performance in cui ai brani musicali si sono susseguite le riflessioni in rima e in prosa sul tema del diritto al gioco, e dalla competenza degli allievi del “Virgilio, il Sindaco Gianluca Festa ha espresso la sua disponibilità ad ospitare i basolati realizzati dai ragazzi a Palazzo di Città, dove rimarranno esposti fino a sabato 20, la data che celebra la XXXII Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, con l’apposita Convenzione stilata dall’ONU. Dal cuore della città, il testimone è passato al Comune di San Paolo Belsito. Il prossimo 11 dicembre, i Basolati realizzati nel nostro capoluogo saranno esposti a Napoli, insieme agli altri predisposti dai comitati UNICEF delle province. “E’ un’occasione di riflessione corale- afferma la presidente Amalia Benevento- sul Diritto al Gioco, che utilizziamo con finalità pedagogica, ma anche come stimolo alla riflessione sulla condizione dell’infanzia nel mondo. Siamo grati al Sindaco Festa, al Vice Sindaco Nargi ed all’Assessore Buonodonno, per la preziosa collaborazione ad una manifestazione che aggrega, sensibilizzando all’arte, alla solidarietà ed alla pace. Con i Peace Lab, i nostri ragazzi imparano l’ascolto e l’inclusione del diverso, acquisendo una mentalità rivolta all’integrazione sociale”-.