Stop alla violenza, l’appello degli studenti dell’Einaudi di San Giuseppe Vesuviano

0
255

In occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, presso la Sede Centrale dell’ I.S.I.S. “ Einaudi-Giordano”  a San Giuseppe Vesuviano in Aula Magna si è svolto  l’incontro-dibattito: Stop al femminicidio, con la lettura e l’interpretazione di Vite Spezzate, della scrittrice e giornalista Filomena Carrella, cheè anche corto cinematografico. L’incontro è stato fortemente voluto dal Dirigente Scolastico Prof. Francesco Furino e dalla referente dell’area Legalità, l’instancabile prof.ssa Autilia  Archetti, convinti del ruolo fondamentale che la scuola riveste per la tematica scelta. Un evento per ricordare le vittime di femminicidio, in primis una ex studentessa del Corso Serale, Enza Avino barbaramente uccisa dal compagno il 14 settembre 2015. Dopo i saluti istituzionali del Dirigente Scolastico e della referente dell’area Legalità, sono seguiti gli interventi dell’avvocato Domenico Visone, di Filomena Carrella e della dottoressa Miranda Elvira, presidente del gruppo letterario ‘’Per non fermare la mente’’.

Gli studenti sono intervenuti attivamente e proficuamente attraverso la lettura e il commento di brani significativi, domande e riflessioni sulla dolorosa tematica e la proiezione di video. L’evento in presenza per le classi quinte è stato aperto in modalità streaming a tutte le classi del triennio dell’Istituzione scolastica. Tutti gli alunni hanno indossato un fiocco rosso ed hanno partecipato con molta attenzione e dedizione. Una tematica che li ha coinvolti intensamente, ma anche turbato, soprattutto nell’apprendere la storia di Oscar Pistorius, tratta da Vite Spezzate, che loro non ricordavano. L’avvocato penalista Domenico Visone oltre a relazionare sull’aspetto giuridico del femminicidio e su alcune procedure legali, non si è sottratto alle molteplici domande che gli alunni gli hanno rivolto. La prof.ssa Elvira Miranda ha parlato della violenza di genere ed inoltre ha voluto commentare riguardo  una sua esperienza, di una sua ex alunna molestata, ma, grazie al suo intervento tempestivo e a quello di tutta la sua scuola, oggi è una donna  felice ed appagata. La giornalista e scrittrice Filomena Carrella ha concluso l’evento parlando con foga e passione ai ragazzi spronandoli soprattutto a sentirsi vicini l’uno e l’altro e a rendersi conto di quello che succede nella società e non a diventare invece troppo spettatori di una realtà che in questi casi fa paura. Erano presenti molti docenti dell’istituto Einaudi Giordano. Una mattinata volata tra curiosità, sapere e tanto desiderio di porre fine a questo maledetto fenomeno, che sembra invece ergersi come un mostro nella società mondiale.