Storefront signs: lo sguardo di Luigi Cipriano, la quotidianità tra chioschi e caffetterie

0
257
Un viaggio tra locali e chioschi, caffetterie e pub, cartelloni e insegne al neon. E’ la mostra “Storefront signs” in programma da domenica 14 maggio a domenica 21 maggio presso Il Lupo Pub Bistrot in  Corso Umberto I. Alla presentazione, in programma il 14 maggio, parteciperà, insieme all’autore, il giornalista Gianluca Amatucci.  Il fotografo di Guardia Lombardi trova ispirazione nell’opera di Wim Wenders “Scritto nel West” ma ci consegna luoghi che appaiono spazi vitali, occasione di una possibile rinascita,
Il progetto fotografico “Storefront signs”, dopo essersi classificato semifinalista, tra i 110 lavori presentati al Concorso URBAN 2021 – Bruce Gilden Special Prize, è stato pubblicato nel 2022 insieme ai lavori di Autori di Street Photography Internazionali (“Journey of Freedom” di Gabi Ben Avraham, “Postcards for Kiev” di Giedo van der Zwan, “SfilaMi” di Diego Bardone, “Porta Portese” di Stefano Mirabella) sul numero 10 della Rivista Fotografica CITIES, una pubblicazione tra le più apprezzate nel campo della fotografia urbana e di Street Photography. Inoltre, ha fatto parte di una mostra collettiva itinerante esposta in importanti Festival della Fotografia sul territorio nazionale: Aprile 2022 al “EuroPhotoFestival” presso Villa Pomini di Castellanza – Varese, Luglio 2022 al Festival “Corigliano Calabro Fotografia e Ottobre 2022 Presso “Officine Fotografiche” di Roma.
Ad impreziosire il volume di Cipriano il saggio di Stefania Lasagni, “L’autore, in questo lavoro, senza lasciarsi incantare dalle lusinghe della strabiliante verticalità che ammalia i turisti, ha scelto di narrare una New York orizzontale, un livello umano dove la quotidianità si dipana tra piccoli store, chioschi, botteghini, caffetterie, market”.
Inoltre, il libro è corredato dalla prefazione di Stefano Maraschio, noto Blogger e Youtuber di Street Level Photography, che conta più di 32.000 iscritti.