Studiare non è emigrare: l’università nelle aree interne, sabato a Teora

0
278

Investire in formazione e cultura nelle aree interne è una responsabilità a cui non ci si può sottrarre. Università, movimenti, associazioni si sono dati appuntamento il 25 novembre alle 15,00 presso la pinacoteca comunale di Teora per costruire gruppi di lavoro permanenti di progettazione per corsi universitari, formazione e accoglienza immigrati, cinema didattico, lettura inclusiva in Alta Irpinia ed altre aree interne del nostro Paese. Il seminario, promosso dal prof. Paolo Vittoria per il dipartimento di studi umanistici della Federico II e da Pasquale Luca Nacca per il movimento “Insieme per Avellino e l’Irpinia”, conta nella partecipazione di donne e uomini del mondo della cultura, delle scuole, dell’università, delle associazioni e delle comunità.

Pasquale Luca Nacca : “l’idea nasce dopo aver visto un’intervista televisiva al professore Paolo Vittoria in cui si iniziava a ragionare su questa ipotesi, il terremoto del 1980 ed il successivo spopolamento hanno fatto in modo che si creassero quanto prima i presupposti per un modello virtuoso che parte da Teora ma che può tranquillamente coinvolgere le aree interne non solo del Sud, ma di tutta Italia”.