Tajani segretario nazionale di Forza Italia: primo banco di prova, il voto in Sardegna

0
436

Forza Italia, dopo i congressi provinciali e regionali svolti nei mesi scorsi, ha concluso la sua fase rifondativa con l’elezione di Antonio Tajani segretario nazionale per acclamazione.

Già segretario del partito dallo scorso luglio, ora riparte con il suggello del congresso, affiancato da quattro vice: Deborah Bergamini, Roberto Occhiuto, Alberto Cirio, Stefano Benigni. I primi tre eletti all’unanimità per alzata di cartellino dai circa 1300 delegati, l’ultimo, coordinatore nazionale dei Giovani, ha ricevuto un solo voto contrario, quello del capogruppo in Consiglio comunale a Ravenna Alberto Ancarani, che contesta la non piena aderenza, fino ad ora, di Benigni al partito.

Antonio Tajani, vicepresidente del Consiglio e ministro degli affari esteri e della coooperazione internazionale, da segretario del partito di Berlusconi entra ora nel vivo con la stagione politica che porterà alle elezioni europee e alle amministrative nei 3701 comuni italiani, l’8 e 9 giugno, di cui 27 capoluoghi di provincia e sei di regione. Cinque le regioni in cui si eleggerà il nuovo governatore: Abruzzo, Basilicata, Piemonte, Sardegna  e Umbria. Primo banco di prova, la Sardegna, dove si vota domani 25 febbraio. Segue l’Abruzzo, dove i cittadini saranno chiamati alle urne il 10 e 11 marzo.