Temporali a Nord, a Sud temperature più basse da domenica

0
390

CAMBIA TUTTO NEL WEEKEND, ARRIVA LA PERTURBAZIONE SPEZZA-ANTICICLONE – “E’ ormai confermato un importante cambiamento del tempo per il weekend imminente. L’anticiclone africano nel fine settimana verrà letteralmente spezzato in due dall’arrivo ‘a gamba tesa’ di una perturbazione atlantica” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “Gran parte dell’Europa centrale e dell’Italia rimarranno così ‘scoperti’ per almeno due giorni a correnti più fresche e instabili nord atlantiche, con quindi vero e proprio stop al grande caldo. Proprio la canicola africana ha tra l’altro ha stracciato nuovi record assoluti in Francia, Belgio, Olanda e Germania in questi giorni”

ARRIVANO TEMPORALI ANCHE VIOLENTI, RISCHIO NUBIFRAGI E GRANDINE ANCHE DI GROSSE DIMENSIONI – “Questa perturbazione causerà un vero e proprio sconquasso meteorologico sull’Italia” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “lo scontro tra l’aria fresca atlantica con quella molto calda e umida accumulata in questi giorni innescherà inevitabilmente temporali violenti a livello locale, ovvero associati a nubifragi, violente raffiche di vento o anche grandine di dimensioni significative. Non esclusi locali allagamenti e disagi. Più in dettaglio sabato primi rovesci e temporali sparsi in formazione su Alpi e Prealpi, in successiva estensione a Liguria e Valpadana. Proprio tra sera e notte ci attendiamo i fenomeni più intensi. Primi focolai temporaleschi anche su Appennino centro-settentrionale e alta Toscana, in attesa di temporali anche violenti in arrivo sui settori toscani in nottata a partire dalle coste ( in questa fase rischio nubifragi ). Domenica mattinata di maltempo al Nord con piogge e temporali diffusi, anche molto intensi su pianure del Nordest e Romagna. Seguirà un pomeriggio ancora molto instabile con piogge e rovesci sparsi, più diffusi sul Nordest, ma con tendenza a graduale attenuazione dei fenomeni a partire da Alpi e Nordovest. Per quanto riguarda il Centro sarà bersaglio di temporali localmente violenti specie tra Toscana, Umbria e Marche; tuttavia fenomeni sparsi, a tratti forti, non risparmieranno anche Lazio, Abruzzo, Campania, più occasionali sulla Sardegna. Il resto del Sud rimarrà ai margini sebbene qualche focolaio temporalesco potrà innescarsi tra Molise, alta Puglia, Lucania e Calabria verso fine giornata. Lunedì ancora qualche rovescio o temporale su Nordest, adriatiche e Sud ma la situazione sarà in graduale miglioramento”

STOP AL GRANDE CALDO – “Una buona notizia per chi non sopporta il gran caldo: afa e canicola verranno letteralmente spazzate via nel weekend, con temperature giù anche di 8-10°C entro sabato sera al Nord, domenica anche al Centro. Ancora caldo al Sud, ma con ridimensionata termica tra domenica e lunedì. Insomma si tornerà a respirare ma al prezzo di temporali anche violenti” – concludono da 3bmeteo.com