Trading online: per Buffon nuovo tapiro

0
340

Il trading online, conosciuto anche con l’acronimo TOL usato dai più esperti del settore, è sempre più al centro dell’attenzione di molti italiani interessati ed incuriositi da queste nuove possibilità di guadagno. Grazie ad Internet, è diventato infatti molto più semplice poter effettuare varie operazioni finanziarie direttamente dal proprio device connesso alla world wide web per cercare di ottenere un vantaggio economico. Tante sono le operazioni possibili sul mercato digitale come lo swap trading, lo short selling e la lista potrebbe continuare ancora per molto a lungo.

Tanti sono pure gli operatori finanziari che si propongono con le loro piattaforme solo che non tutte si comportano correttamente fino in fondo. E’ notizia proprio di questi giorni infatti che il campione del mondo 2006 Gigi Buffon si è rivolto ai suoi legali per denunciare una società che lo ha utilizzato senza alcuna autorizzazione come testimonial di una piattaforma che propone servizi di  trading online e l’acquisto di bitcoin, la famosa criptovaluta, anch’essa al centro di tantissima attenzione mediatica negli ultimi mesi.

Il portiere della Juventus ha pure ricevuto la visita di Valerio Staffelli, inviato speciale della trasmissione di Canale 5, Striscia La Notizia, che gli ha consegnato un nuovo tapiro d’oro proprio per questa vicenda che lo ha visto inconsapevole protagonista decisamente contro la sua volontà. In realtà poi Buffon non è l’unico VIP ad essere stato coinvolto in queste campagne pubblicitarie e dunque probabilmente denunce e querele continueranno anche nelle prossime settimane con Staffelli già pronto per consegnare nuovi tapiri…

Queste vicende a volte spaventano i potenziali utenti interessati al trading online ma si tratta di poche, anzi, pochissime mele marce che rovinano invece la credibilità di tanti operatori che si muovono sul mercato con correttezza. Ovviamente, importante ricordarlo, anche il trading online comporta dei rischi da considerare visto che si può guadagnare denaro ma anche perderlo se non ci si muove con la giusta cautela e preparazione.

Se non avete mai operato nel campo finanziario direttamente, il consiglio è di leggere ed informarsi anche su Internet dove non mancano tantissimi video tutorial per ogni operazione finanziaria da poter effettuare così come guide e libri digitali spesso disponibili gratuitamente in rete.

D’altronde poi alcune possibilità del mercato finanziario hanno origine tendenzialmente molto recente. Ad inizio articolo parlavamo appunto dello swap che in italiano significa semplicemente scambio.  Il primo swap trading della storia, un contratto derivato, è avvenuto soltanto nel 1981 tra la famosa società informatica IBM e la World Bank.

Nel giro di breve questo tipo di operazione finanziaria è letteralmente esplosa con un volume di movimenti che soltanto sei anni dopo, nel 1987, era arrivato all’incredibile cifra di 860 miliardi di dollari per poi salire ancora nel 2006 a 250 trilioni di dollari, una cifra difficile pure soltanto da immaginare per noi persone comuni.

Degli Swap si parla anche in un bel film, The Big Short, che in italiano è stato tradotto in La Grande Scommessa e che vedeva nel cast grandi attori come Brad Pitt, Steve Carell e Christian Bale.