Truffa da 110 mila euro in un distributore di benzina di Avellino

0
1270

Denunciati quattro irpini alla Procura della Repubblica di Avellino un 53enne, un 31enne, un 28enne ed un 72enne, per reati di ricettazione e truffa in danno di una stazione di servizio Q8 del capoluogo irpino.

La truffa ha causato un danno economico di circa 110.000 euro in soli 6 mesi ai danni alla società petrolifera estera fornitrice del carburante. La truffa, secondo gli inquirenti, consisteva nel ricaricare delle carte prepagate, senza registrare né le schede né il denaro ricaricato. Le card sarebbero state intestate a degli immigrati per non far risalire alle persone intestatarie.