Ucraina, si dimette Arestovych, consigliere di Zelensky, dopo polemiche su Dnipro

0
850

Oleksiy Arestovych, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, si è dimesso dopo le polemiche suscitate dalle sue parole sull’attacco a Dnipro.

Arestovych ha comunicato la sua decisione sui social: “Ho scritto una lettera di dimissioni. Voglio mostrare un esempio di comportamento civile. Un errore fondamentale significa dimissioni”, aggiungendo che avrebbe rassegnato le dimissioni anche dalla carica di presidente della delegazione ucraina presso il Gruppo di contatto trilaterale sul Donbass.

L’ex consigliere di Zelensky, in una conversazione con il russo Mark Feigin, aveva affermato che il missile che aveva colpito un condominio a Dnipro apparteneva, presumibilmente, alle forze di difesa ucraine. Le sue parole erano state subito diffuse in Russia, scatenando le polemiche in Ucraina, nonostante Arestovych avesse più volte ribadito che si trattava di un’ipotesi.