Una piccola industria di droghe leggere, la scoperta

0
442

Continua l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, finalizzata a contrastare il dilagante fenomeno di coltivazione di marijuana.

In tale contesto, un’altra importante attività è stata condotta dai militari della Compagnia di Mirabella Eclano che ieri, unitamente ad unità cinofile, hanno eseguito delle perquisizioni nella città eclanese e tratto in arresto un 60enne del luogo, ritenuto responsabile di coltivazione di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, a seguito di una corposa attività info-investigativa, i Carabinieri della Stazione di Mirabella Eclano hanno individuato nel soggetto un possibile obiettivo di interesse nella lotta alla droga.

Gli oggettivi riscontri hanno indotto i Carabinieri ad effettuare, unitamente a “Gero” (questo il nome del cane antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno che ha partecipato all’operazione), una perquisizione nell’abitazione del 60enne.

All’esito dell’attività i militari operanti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro due piante di canapa indiana in coltivazione (una alta circa tre metri e l’altra un metro e mezzo), una in essicazione nonché tre contenitori in vetro con all’interno della marijuana.

Gli elementi raccolti consentivano ai Carabinieri di delineare un preciso quadro indiziario che, d’intesa con la Procura della Repubblica di Benevento, faceva sì che a carico del predetto scattasse l’arresto.

Dopo le formalità di rito espletate in Caserma, l’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari.