Unità crisi Campania, al via il piano per 1.651 posti letto. Ecco cosa è previsto in Irpinia

0
367

L’Unità di crisi della Regione Campania ha disposto alle Asl, Aziende ospedaliere e Aziende ospedaliere universitarie l’attivazione di tutti i posti letto di degenza previsti per l’ampliamento dei posti di degenza, subintensiva e intensiva disponibili su base regionale. La nota urgente è stata diramata ieri ed è stata inviata anche all’Irccs “Pascale” di Napoli. Il piano prevede una disponibilità totale di 301 posti letto per la terapia intensiva, 359 per la subintensiva e 991 posti di degenza ordinaria, per un totale di 1651 posti letto dedicati ai pazienti Covid. Contemporaneamente, l’Unità di crisi della Regione Campania ha disposto la sospensione dei ricoveri programmati sia medici che chirurgici “per quanto necessario”.

Il piano prevede la seguente distribuzione di posti letto: Asl di Avellino, 13 posti di terapia intensiva, 15 di semintensiva, 30 di degenza ordinaria per un totale di 58 posti letto; Asl di Caserta, 12 posti di terapia intensiva, 33 di semintensiva, 95 di degenza ordinaria, per un totale di 140 posti letto; Asl Napoli 1 Centro, 82 terapie intensive, 37 semintensive, 103 di degenza, in totale 222 posti; Asl Napoli 2 Nord, 6 terapie intensive, 21 semintensive, 46 di degenza, totale 73 posti; Asl Napoli 3 Sud, 13 terapie intensive, 31 semintensive, 99 di degenza ordinaria, 143 posti totali; Azienda ospedaliera “Cardarelli” di Napoli, 15 terapie intensive, 20 semintensive, 60 di degenza, 95 posti totali; Azienda ospedaliera “San Pio” di Benevento, 16 terapie intensive, 28 semintensive, 45 di degenza ordinaria, 89 posti totali; Azienda ospedaliera “Moscati” di Avellino, 20 terapie intensive, 38 semintensive, 45 di degenza ordinaria, 103 posti totali; Azienda ospedaliera “Sant’Anna” di Caserta, 24 terapie intensive, 10 semintensive, 29 di degenza ordinaria, 63 posti totali; Azienda ospedaliera universitaria “Ruggi” di Salerno, 32 terapie intensive, 16 semintensive, 177 di degenza, 165 posti totali; Azienda ospedaliera “dei Colli” di Napoli, 28 terapie intensive, 53 semintensive, 183 di degenza ordinaria, totale 263 posti; Azienda ospedaliera universitaria “Federico II” di Napoli, 20 terapie intensive, 19 semintensive, 38 di degenza ordinaria, 50 posti totali; Azienda ospedaliera “Vanvitelli”, 6 terapie intensive, 22 semintensive, 50 di degenza ordinaria, per un totale di 50 posti letto.