Uova contaminate, tre controlli. In Irpinia nessun rischio

0
1482

Uova contaminate: duecasiin Campania,mainIrpinia daiprimi trecontrolli eseguiti dalla task force che vede in campo Asl, Regione Campania e Ministero della Salute non ci sono invece situazioni di rischio. Negative infatti le tre verifiche eseguite etrasmesse all’Istituto Zooprofilattico delSperimentale del Mezzogiorno. I casi di non conformità sonostati rilevatiin 2 centri diimballaggio annessi ad allevamenti.Questa volta i campioni positivi sono stati trovati a Benevento e a Sant’Anastasia, in provincia di Napoli, in due centri di imballaggio annessi ad allevamenti di ovaiole. I due campioni contengono rispettivamente 0,100 e 0,017 mg/kg. Il limite di determinazione per il Fipronil è 0,005 mg/kg, mentre il valore di tossicitàacutaè 0,720mg/kg.I controlli in Irpinia, eseguiti da parte delle strutture sanitarie in due aziende di imballaggi a Castelvetere e Prata ed in un’azienda di carne ad Avellino, non hanno fatto registrare criticità collegata all’uso del Fipronil, l’insetticida che ha fatto scatenare una vera e propria emergenza in tutta Europa. In seguito ai controlli per verificare eventuali contaminazioni da Fipronil nei prodotti avicoli e negli ovoprodotti sono stati effettuati in Campania 37 campionamenti e,su 35rapporti dianalisi, 33 sono risultati non contaminati. Due, invece, i casi di ‘non conformità’ rilevati in 2 centri di imballaggio annessi ad allevamenti fa sapere Antonio Limone, direttore generale
dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per il Mezzogiorno.