Vaccini finiti, Rifondazione: “Non è ammissibile”

0
442

Come purtroppo ampiamente prevedibile arriva il comunicato della dirigente dell’ASL dott.ssa Morgante della sospensione, fino a data da destinarsi, della campagna vaccinale per esaurimento scorte. Non è assolutamente ammissibile una nota del genere in piena crisi economica sociale lavorativa dopo i tanto sbandierati proclami del governo. Non sono più ammissibili ritardi che ricadono sulle spalle delle persone che , in maniera diligente seppur stremate,  continuano a rispettare i vari dpcm; ad un anno dall’inizio della pandemia ci troviamo a far fronte ad una crisi di approvvigionamento vaccini del tutto ingiustificata. Rifondazione Comunista denuncia con tutta la propria forza l’incapacità delle istituzioni nella gestione dell’emergenza.

Partito della Rifondazione Comunista federazione Provinciale