VIDEO “Camorra, politica e informazione: non abbassiamo la testa”

0
456

 

Un dibattito a tutto tondo su camorra, politica e il delicato ruolo dell’informazione. Quello che si è tenuto questo pomeriggio al Circolo della stampa di Avellino, in occasione della presentazione del terzo romanzo di Crescenzo Fabrizio, "Le divergenze perpendicolari". A confrontarsi con l’autore, il direttore del "Quotidiano del sud" Gianni Festa, il pubblico ministero della Direzione Distrettuale antimafia di Napoli, Francesco Soviero, il Presidente del Centro Studi "Giuseppe Dosetti" e l’ex consigliere provinciale Amalio Santoro.

Che Avellino non può essere considerata isola felice è opinione ormai diffusa e sulla quale convengono tutti i relatori.
Allo stesso modo anche la politica, e la stessa informazione, si trovano svuotate del significato originario e del ruolo che spetta loro.
Ma non "abbassando la testa", come dice il direttore Festa, la camorra, la malavita, il malaffare può essere combattuto.
Di seguito i video con gli interventi del direttore Festa e del pm Soviero.
VIDEO 1
VIDEO 2
VIDEO 3
IL RESOCONTO INTEGRALE DEL DIBATTITO SULL’EDIZIONE DI DOMANI, VENERDì 8 APRILE, DEL "QUOTIDIANO DEL SUD".